Lavoro intermittente, niente più comunicazione via fax

Niente più denuncia del lavoro intermittente via fax. Lo precisa il Ministero del lavoro in una lettera circolare. Novità in vigore dal 19 dicembre 2012

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Niente più denuncia del lavoro intermittente via fax. Lo precisa il Ministero del lavoro in una lettera circolare. Novità in vigore dal 19 dicembre 2012

Lavoro intermittente o lavoro a chiamata oggetto di comunicazione tramite sms, ma non più tramite fax.

Lavoro intermittente: la denuncia alla DTL

A precisarlo è stato il Ministero del lavoro che con una lettera circolare del 20 dicembre 2012, la n. prot. 24230, ha comunicato che, a seguito della pubblicazione in GU della legge di conversione del decreto sviluppo 2012 parte seconda, è stata modificata la disciplina riguardante il contratto di lavoro intermittente, eliminando la possibilità che la chiamata del lavoratore possa essere comunicata alla DTL, la Direzione Territoriale del Lavoro, anche mediante fax.

Lavoro intermittente: niente denuncia con fax

In particolare dallo scorso 19 dicembre 2012, quando è entrata in vigore la legge n. 222/2012 di conversione del Decreto sviluppo 2012 bis, la chiamata del lavoratore intermittente non può più essere comunicata alla DTL competente mediante Fax.

Quindi la denuncia del contratto di lavoro intermittente o a chiamata può avvenire:

– tramite Pec o email all’indirizzo di posta elettronica delle D.T.L., ossia [email protected], allegando alla stessa il modello “UNI_Intermittente” debitamente compilato,

–  tramite sms ma solo per quelle aziende registrate al portale Cliclavoro e abilitate quindi all’utilizzo del lavoro a chiamata, al numero 339-9942256.

Cancellata la terza opzione della denuncia tramite fax al numero 848800131.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Lavoro intermittente da comunicare anche con un sms

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro e Contratti, Lavoro a chiamata