Lavoro dopo la pensione: come chiedere il supplemento dell’assegno

Contributi per lavoro dopo la pensione: come richiedere il supplemento. Tutto sulle modalità e i tempi per fare domanda e i criteri di calcolo.

di , pubblicato il
Contributi per lavoro dopo la pensione: come richiedere il supplemento. Tutto sulle modalità e i tempi per fare domanda e i criteri di calcolo.

Cosa succede ai contributi da lavoro versati dopo la pensione? E’ il caso del pensionato che continua a lavorare periodicamente, ipotesi non esclusa dalla normativa previdenziale. La buona notizia è che questi contributi non vanno persi ma possono contribuire a determinare un supplemento dell’assegno Inps. Secondo quanto previsto dalla legge 155/1981, all’articolo 7, un lavoratore iscritto all’assicurazione generale obbligatoria (AGO) andato in pensione il primo gennaio dello scorso anno pur continuando a percepire redditi extra rispetto alla pensione, potrà richiedere il supplemento a partire dal 1° gennaio 2019 ed un altro ancora dal 1° gennaio 2024. Questo importo aggiuntivo si andrà ad aggiungere all’assegno della pensione.  

Supplemento pensione: termine ordinario e breve per la richiesta

Il termine ordinario per la richiesta del supplemento della pensione è di cinque anni. Dopo due anni dalla decorrenza della pensione o dal precedente supplemento, l’interessato potrà richiedere una tantum la liquidazione del supplemento. Questa possibilità vale sai per il primo supplemento che per quelli successivi. E’ però richiesto il compimento dell’età prevista per la pensione di vecchiaia, tenendo conto anche degli aggiornamenti sulla base delle aspettative di vita. Solamente per chi, entro il 31.12.2011, avesse già raggiunto i requisiti per l’assegno di vecchiaia previsti dalla disciplina ante Fornero (ovvero 66 anni e 7 mesi o 65 anni e 7 mesi se lavoratrice dipendente o 66 anni e 1 mese se lavoratrice autonoma), l’età pensionabile per il conseguimento del supplemento con il termine breve resta quella precedente e più favorevole. Per gli iscritti alla gestione separata, il supplemento pensione può essere liquidato a prescindere dai requisiti anagrafici ma solo per prestazioni a carico della gestione stessa e non anche per contributi versati nell’AGO e/o nelle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi.

Lavoro dopo la pensione: come fare domanda per il supplemento

La domanda per il supplemento della pensione può essere inoltrata solo in via telematica tramite portale Inps (accedendo con il pin personale). E’ anche possibile richiedere la procedura telematica telefonicamente o mediante assistenza di patronati e altri intermediari autorizzati.

Lavoro dopo la pensione: come si calcola il supplemento

Per tutti i supplementi successivi al 31 Dicembre 1995, se il titolare ha già maturato 18 anni di contributi, si applica il metodo retributivo. Per i contributi versati dopo il 31 dicembre 2011 il conteggio è su base contributiva. In caso di decesso del pensionato, i supplementi dovuti sono computati ai fini del calcolo della pensione ai superstiti.

Argomenti: