Lavori gratis 110: l’offerta Intesa e Eni insieme per la cessione del credito totale

Grazie all’accordo tra Intesa San Paolo e la società Evolvere (di Eni) quest’ultima offre una soluzione chiavi in mano per il bonus 110

di , pubblicato il
Lavori gratis 110: l'offerta Intesa e Eni insieme per la cessione del credito totale

Nasce una nuova partnership in ambito bonus 110 per la cessione del credito. E’ quella tra Intesa San Paolo e Evolvere Spa, Società Benefit, controllata da Eni gas e luce.

La collaborazione prevede l’impegno della banca ad acquistare da Evolvere crediti d’imposta per un ammontare complessivo di 50 milioni di euro con scadenza al 31 dicembre 2021. Evolvere potrà inoltre godere di un finanziamento di Intesa Sanpaolo per la gestione del capitale circolante.

Bonus 110 con sconto o cessione

Il bonus 110, introdotto dal decreto Rilancio, ricordiamo, si concretizza in una detrazione fiscale del 110% delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 per lavori c.d. trainanti e trainati effettuati su immobili “residenziali” esistenti alla data di inizio interventi.

La detrazione è da godere in 5 quote annuali di pari importo. In luogo della detrazione fiscale, il legislatore ammette di optare per:

  • lo sconto in fattura da parte della stessa impresa che esegue i lavori, la quale poi recupera l’importo nella forma del credito d’imposta da poter utilizzare in compensazione o da poter cedere a terzi (inclusi istituti di credito e finanziari)
  • la cessione del credito a terzi, inclusa l’impresa che esegue i lavori ed inclusi istituti di credito e finanziari. Il cessionario (ossia chi riceve il credito) può utilizzarlo in compensazione oppure cederlo ulteriormente.

Ciò sta significando che, laddove il contribuente riuscisse a trovare un’impresa che esegua interventi accordando lo sconto oppure una banca che acquisisse il credito corrispondente alla detrazione, questi realizzerebbe i lavori senza pagare e senza dover attendere i 5 anni per recuperare l’investimento.

L’accordo Intesa con Evolvere

Grazie al nuovo accordo tra Intesa San Paolo e la società Evolvere (del gruppo Eni) coloro che sceglieranno quest’ultima per effettuare lavori di riqualificazione della propria abitazione dal punto di vista energetico potranno cedere alla società stessa il credito d’imposta legato al bonus 110, beneficiando di uno sconto in fattura pari all’importo totale dell’intervento.

Evolvere a sua volta, per via dell’accordo con la banca, potrà cedere a quest’ultima il credito d’imposta acquisito.

Dal punto di vista operativo, Evolvere offre una soluzione “chiavi in mano” che, partendo dalla progettazione, prevede l’installazione di un impianto fotovoltaico con sistema di accumulo per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, abbinato a un sistema di climatizzazione invernale a pompa di calore e un sistema di ricarica elettrica per autoveicoli. La soluzione include inoltre la gestione delle pratiche autorizzative e fiscali, l’attivazione, il monitoraggio e la manutenzione dell’impianto.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,