Lavoratori autonomi: sospensione contributi per malattia o infortunio, le novità Inps

L'Inps pubblica le nuove regole per la sospensione malattia o infortunio a tutela dei lavoratori autonomi. Le storie di chi si ritrova a lottare tra leggi e burocrazia per i propri diritti.

di , pubblicato il
lavoratori autonomi

L’Inps ha pubblicato sul portale modifiche per i lavoratori autonomi. Le modifiche riguardano  “misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato”. E’ possibile leggere qui il messaggio: Sospensione contributi per malattia o infortunio

Tutela dei diritti dei lavoratori autonomi

Abbiamo spesso pubblicato le difficoltà di questa categoria di lavoratori, sempre più a rischio e senza tutele.

In molti hanno trovato difficoltà ad aderire alla pensione Ape Sociale e ci hanno scritto le loro storie, la lotta continua tra leggi e burocrazia, e quanto si sentono defraudati da un diritto che dovrebbe essere per tutti, perché parte integrante della Costituzione.

Lettere aperte dei lettori

Parte della storia: il LAVORO è una sorta di DIRITTO/DOVERE ed è la base stessa della Repubblica Italiana.

“La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto“.

E’ stato fatto dal Governo?? Basta guardare i valori del tasso di disoccupazione attuali per avere la risposta.

Pensione anticipata, legge incompleta che lede i diritti dei lavoratori, contro la Costituzione

Dalle istituzioni ho avuto solo un muro davanti, e adesso ho dovuto procedere tramite studio legale.

Pensi che la responsabile dell’INPS, non ha mai risposto alle mie lettere per circa 4 mesi (le lascio immaginare la mia angoscia e il mio stato d’animo).

Pensione Ape Social per autonomi, violato il diritto alla pensione tra leggi e burocrazia

Buongiorno sig.ra Angelina, ho finito di leggere adesso il suo articolo sull’APE Sociale e sui lavoratori autonomi.

Sembra la copia della mia situazione, unica cosa differente è che io lavoro sui tetti: faccio o meglio facevo, l’antennista.

Dico uguale perché anche io sono stato lavoratore dipendente e poi autonomo, ed anche io ho lavorato per un certo periodo all’estero, in Francia per la precisione, e perso quindi degli anni di versamenti.

Pensione anticipata, il diritto negato ai lavoratori autonomi artigiani

Se vuoi raccontare le ingiustizie subite, se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]t

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,