Lavorare senza Green Pass ora è impossibile, quando scatta assenza e zero stipendio

Lavorare senza Green Pass ora è impossibile, quando scatta assenza e zero stipendio. La stretta del Governo Draghi è arrivata, ecco come evitare di rimanere senza retribuzione.

di , pubblicato il
Lavorare senza Green Pass ora è impossibile, quando scatta assenza e zero stipendio

Per chi vuole lavorare senza Green Pass ora è impossibile, quando scatta l’assenza ed anche zero stipendio? Dal prossimo 15 ottobre del 2021. Ovverosia, quando entreranno in vigore le nuove misure che sono state varate dal Governo che è guidato dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

Quella di non poter lavorare senza Green Pass è da parte dell’Esecutivo è l’ennesima stretta, probabilmente quella decisiva. La spallata per dare l’ultima spinta alla campagna vaccinale. E praticamente per convincere anche gli indecisi ad immunizzarsi. Così come riportato in questo articolo.

Lavorare senza il Green Pass ora è impossibile. Quando scatta l’assenza ed anche zero stipendio?

Quando scatterà allora l’assenza e zero stipendio per chi, dal prossimo 15 ottobre del 2021, si presenterà per lavorare senza il green pass? Al riguardo c’è da dire che dalla metà del mese prossimo per essere assenti dal lavoro non sarà strettamente necessario non essere presenti fisicamente.

Il dipendente, del settore pubblico o privato, sarà infatti considerato assente nel momento in cui si presenterà per lavorare senza il Green Pass. Dal primo giorno senza la certificazione verde, o comunque senza la possibilità di poterla esibire, l’occupato sarà ufficialmente a zero stipendio. Restando in tale condizione, ovverosia assente e senza diritto alla retribuzione, fino a quando non esibirà poi la certificazione verde.

C’è quasi un mese di tempo per i lavoratori del settore pubblico e privato che non sono vaccinati

A partire da oggi, c’è quasi un mese di tempo per l’entrata in vigore delle nuove regole. Un lasso di tempo che il Governo italiano ha stabilito ed ha fissato opportunamente affinché i lavoratori, che ad oggi non hanno ricevuto neanche la prima dose, vadano a vaccinarsi in fretta.

Altrimenti, come detto, lavorare senza Green Pass sarà impossibile.

Sul divieto di lavorare senza Green Pass, il rispetto delle regole, e le modalità operative per i controlli saranno in campo ai datori di lavoro. Tanto nel settore pubblico quanto nel settore privato con tanto di regime sanzionatorio. I lavoratori, infatti, rischieranno multe da un minimo di 600 euro ad un massimo che arriva fino a ben 1.500 euro. Multe pure per i titolari, da un minimo di 400 euro ad un massimo di 1.000 euro.

Argomenti: ,