La riforma fiscale del nuovo governo in 4 punti

Fattura elettronica, split payment, stretta contratti a termine e bonus 4.0: la riforma fiscale del nuovo governo parte da queste 4 misure fondamentali.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
pensione

Sul fronte fiscale la riforma del nuovo governo Lega-5 Stelle dovrà agire su diversi punti. Tra le misure ritenute prioritarie l’esecutivo sembra aver individuato i 4 pilastri: split payment, fattura elettronica, incentivi Industria 4.0 e stretta sui contratti a termine.

Contratti a termine, split payment, fattura elettronica e Industria 4.0: il governo cala il poker

Dovrebbero essere contenute in un decreto estivo per accelerare i tempi della riforma fiscale le 4 misure prioritarie su fisco e lavoro.
Per quanto concerne le imprese, limitare gli incentivi del piano Industria 4.0 fa parte di una strategia volta a porre un freno ad azioni di speculazione e delocalizzazione. Si prevede infatti che le aziende che ricevono il super o l’iperammortamento fiscale non potranno spostare il bene incentivato all’estero anche se mantengono stabile organizzazione in Italia.

Sul fronte IVA il governo è intenzionato ad eliminare la scissione dei pagamenti Iva per i professionisti. Contestualmente allo split payment si lavora per cercare di anticipare l’addio a spesometro previsto per il prossimo anno e redditometro.
Sempre in merito ai pagamenti la proposta più discussa è quella dello slittamento della fattura elettronica al 2019, così come suggerito dall’Unione Petrolifera.

Suggerimento che il Mef sembra quindi intenzionato ad accogliere.
Sul fronte lavoro la priorità è incentivare le assunzioni a tempo indeterminato, scopo nel quale ad oggi sembrano aver fallito gli incentivi previsti per i contratti a tutele crescenti e per le assunzioni dei giovani under 30 e 35 anni o per le stabilizzazioni delle risorse. La strada scelta è quella di porre dei paletti ai contratti a termine. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Fisco e tasse, Fattura elettronica, Incentivi imprese, Split payment