La quota 100 mi precluderà la pensione con 42 anni di contributi nel 2019?

La quota 100 potrebbe inficiare sul pensionamento di chi è prossimo alla pensione anticipata nel 2019?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
La quota 100 potrebbe inficiare sul pensionamento di chi è prossimo alla pensione anticipata nel 2019?
Buogiorno,
sono una docente della scuola dell’infanzia, ho compiuto 61 anni a maggio e mi accingo ad intraprendere il mio ultimo anno di lavoro non senza preoccupazioni per quanto ascolto dai Tg o leggo sui giornali.
Io dovrei andare in pensione anticipata, secondo la legge Fornero, a settembre 2019 con 42 anni di servizio e 62 di età (il mio è considerato lavoro gravoso).
Se dovessero abolire la legge Fornero e introdurre la quota 100 con sbarramento a 64 anni, mi verrebbe preclusa la possibilità di accedere alla pensione nel settembre 2019?
Grazie per l’attenzione.
Qualsiasi ipotesi è stata presentata fino ad ora dal governo ha parlato di modifica della Legge Fornero e anche quando si parla di “abolizione” lo si fa per far capire che si cerca di superare tutte le rigidità che la legge Fornero ha inserito nel 2011.
In ogni caso la pensione di vecchiaia e la pensione anticipata, così come la Rita e la quota 41 dei lavoratori precoci, sono delle misure strutturali e non sperimentali e non possono, quindi, essere eliminate troppo facilmente.
Quando si parla, quindi, di quota 100 si parla di un’alternativa che il governo offre ai cittadini per poter uscire dal mondo del lavoro prima rispetto alla pensione di vecchiaia (64 anni contro i 67 anni richiesti) e con meno anni di contributi rispetto alla pensione anticipata (36 anni di contributi contro i 43 anni e 3 mesi per gli uomini dal 2019 e i 42 anni e 3 mesi per le donne).
Si parla quindi di una possibilità offerta, come poteva esserlo l’Ape sociale, l’opzione donna ecc…e non di uno sbarramento come lo ha definito lei. Nessuno fino ad ora ha parlato di un’abolizione delle pensioni strutturali in corso. Quindi, a mio avviso, può stare tranquilla e pensare con serenità al suo prossimo pensionamento con l’anticipata a settembre 2019, anche perché al momento la quota 100 è e rimane solo un’ipotesi del governo che non ha un decreto attuativo.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Pensioni anticipate