'Jobs Act: come cambia il contratto di apprendistato

Jobs Act: regole per il contratto di apprendistato

Cosa prevede il Jobs Act per i contratti di apprendistato? Il lato della riforma del lavoro di cui si parla poco

di , pubblicato il
Cosa prevede il Jobs Act per i contratti di apprendistato? Il lato della riforma del lavoro di cui si parla poco

Tra i cambiamenti meno considerati del Jobs Act ci sono anche gli effetti sul contratto di apprendistato. Il popolo degli apprendisti viene troppo spesso ignorato. Questi ultimi spesso accettano salari bassi, o si accontentano del rimborso spese, investendo nel futuro e quindi in prospettiva di una assunzione o di fare carriera.    

Apprendisti dimenticati dal Jobs Act?

A parole la promessa, la stessa peraltro della riforma Fornero, era quella di valorizzare il contratto di apprendistato come“modalità prevalente di ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”. Eppure chi ha firmato contratti di apprendistato rischia di non essere riconfermato. Gli apprendisti assunti tra il 2010 e il 2012 il cui periodo formativo termina quest’anno non hanno diritto dell’esonero contributivo previsto dalla legge di stabilità. In altre parole quindi per i datori di lavoro non è conveniente riconfermarli e proseguire il rapporto. Sebbene soggetti al nuovo regime di “tutele crescenti”, questi apprendisti infatti contano già una maggiore anzianità di servizio e quindi sono più tutelati dal rischio di licenziamento rispetto a chi inizia da zero. Perché un datore di lavoro dovrebbe “rischiare” invece di assumere un diverso lavoratore con il nuovo contratto a tutele crescenti, godendo di un bonus fon

Argomenti: