IVA maggiorata per chi ha preso la patente negli ultimi 5 anni: un salasso da evitare

Se l'aumento IVA resterà retroattivo sarà un salasso per gli ultimi 5 anni: pagano le autoscuole.

di , pubblicato il
Se l'aumento IVA resterà retroattivo sarà un salasso per gli ultimi 5 anni: pagano le autoscuole.

Sono alla studio proposte normative che permetteranno di scongiurare l’applicazione retroattiva dell’Iva alle autoscuole.

Esenzione Iva

Da qualche tempo ormai circolano brutte notizie in merito agli imminenti rincari per il conseguimento della patente di guida dovuti all’applicazione dell’iva, come disposto con risoluzione del 2 settembre 2019, dall’Agenzia Delle Entrate.

Imposta fino ad oggi non dovuta, in quanto i corsi forniti dalle autoscuole godevano di un regime di esenzione fiscale.

Secondo la sopracitata risoluzione, le lezioni di scuola-guida non rientrerebbero nell’ambito scolastico, motivo per cui non avrebbero il diritto a tale esenzione.

Una mazzata soprattutto per le autoscuole, in quanto l’adeguamento sarebbe retroattivo, ma visto che risulterebbe quanto mai inverosimile far pagare la differenza agli ormai ex clienti, l’imposta sul valore aggiunto, degli ultimi 5 anni, ricadrebbe interamente su di esse.

Per maggiori chiarimenti si legga: Aumenti Iva sulla patente: che cosa potrebbe cambiare, sarà anche retroattiva

Una legge contro la retroattività

In una recente dichiarazione, il neo sottosegretario all’Economia, Pierpaolo Baretta, ha fatto sapere che il governo è al lavoro per scongiurare questa nefasta prospettiva.

Intervistato dal Sole 24 ore, Baretta fa sapere che in questi giorni sarà presentata alla stampa la nuova proposta di legge a firma Ruggiero – De Lore, entrambi deputati 5 stelle.

Argomenti: Nessuno