IVA: cosa cambia con la Legge di Stabilità 2016?

Quali sono le novità apportate dalla Legge di Stabilità 2016 all'IVA?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali sono le novità apportate dalla Legge di Stabilità 2016 all'IVA?

La Legge di Stabilità 2016 porta dei cambiamenti ai contribuenti anche per quel che riguarda l’Iva e non solo per l’eliminazione della clausola di salvaguardia che imponeva, per il 2016 l’aumento dell’aliquota Iva.   La Legge di Stabilità 2016, con l’eliminazione del comma 430 dell’articolo 1 della legge 147 del 2013, elimina in via definitiva la possibilità l’attivazione delle clausole di salvaguardia, previste nelle precedenti legislazioni, che avrebbero portato ad un aumento scaglionato nel tempo dell’IVA e delle accise.  

Aliquota Iva agevolata

  Dopo l’estensione, lo scorso anno, dell’Iva sui pellet a tariffa ordinaria, il legislatore torna sui suoi passi prevedendo una tariffa ridotta al 10%. Per quel che riguarda, invece, l’editoria digitale, vengono equiparate agli e-book, la cui aliquota Iva è del 4%, tutte le pubblicazioni in formato digitale come notiziari quotidiani, giornali, periodici e dispacci delle agenzia di stampa. L’agevolazione riguarderà, sia per la versione fisica che elettronica sia i prodotti identificati dal codice ISBN che quelli con codice ISSN.  

Agricoltori minimi

A partire dal 2017 gli agricoltori, il cui volume di affari non sia superiore ai 7000 euro, non potranno più godere dell’esonero previsto dal decreto IVA acquisendo gli obblighi dichiarativi, documentali e comunicativi, previsti per tutti gli altri contribuenti. Inoltre, sempre per gli agricoltori minimi, ci sarà l’obbligo di emissione fattura poiché non sarà più consentito documentare le operazioni verso il clienti con l’autofattura.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi

I commenti sono chiusi.