IUC, Imu, Tasi e Tari: quali sono le tasse sulla casa del 2014

Ecco tutte le nuove tasse sulla casa. IUC, Tasi e Tari che debutteranno a gennaio 2014 grazie alla legge di stabilità del Governo Letta

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Ecco tutte le nuove tasse sulla casa. IUC, Tasi e Tari che debutteranno a gennaio 2014 grazie alla legge di stabilità del Governo Letta

Iuc, Tasi, Tari, IMU e mini Imu già scaduta e valevole solo per il 2014. Ecco come cambiano le tasse sulla casa dal 1 gennaio 2014 con la legge di stabilità 2014.

 Tasse casa: ICI, Imu e…

 In origine era l’ICI, l’imposta comunale sugli immobili che poi, grazie al decreto salva Italia, il D.L. n. 20\1/2011 convertito in legge n. 214 del 2011 è diventata Imu, imposta municipale unica che secondo le ultime novità non sarebbe più dovuta sulla prima casa. Imu che sembra scomparire come impopsta unica con l’avvento, nel 2014, grazie alla legge di stabilità del Governo Letta, dalla nuova IUC, l’imposta unica comunale.

 … IUC: ecco la nuova imposta del 2014

 La IUC si comporrò di tre elementi: Imu, Tasi e Tari.

 Esenzione Imu prima casa

 Se l’Imu non si pagherà sulla prima casa, eccetto per le abitazioni di lusso,  quelle rientranti nelle categorie catastali A1, A8 e A9. per le seconde case quindi le abitazioni diverse dalla prima saranno i comuni a decidere le singole aliquote ma ci dovrà essere sempre un tetto massimo dato dalla somma di Imu e Tasi che non potrà sforare il 10,6 per mille.

 Tasi 2014: incognita aliquota

L’incognita più grande riguarda la Tasi, la tassa sui servizi indivisibili comunali, quali la manutenzione del manto stradale, la pubblica illuminazione ecc . La Tasi dovrà avere un’aliquota massima del 10,6 per mille. Ma non è tutto deciso, visto che con un decreto che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, il governo stabilirà, per esigenze di cassa dei Comuni, che l’aliquota della Tasi potrà crescere fino anche ad un massimo del 3,5 per mille.

Aliquote Tasi

Pochi giorni fa si era deciso senso di lasciare ampia libertà ai comuni nel decidere se aumentare al massimo le aliquote della tasi e solo per finanziare le detrazioni che dovranno essere previste per l’abitazione principale o per famiglie monoreddito. Si veda il nostro articolo Tasi, detrazioni e aliquote. Siglato l’accordo Comuni e GovernoTasi: aliquote, detrazioni ed esenzioni. Ecco le ultime novità,  asi, decise le aliquote 2014. Salasso su seconde caseMa il rischio salasso dietro l’angolo, come ha evidenziato anche la CGIA di Mestre.

 Il commento della CGIA di Mestre

 “Viste le difficoltà economiche in cui versano – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA – è facile ipotizzare che molti Comuni saranno costretti ad aumentare l’aliquota della Tasi fino al nuovo picco massimo, con il pericolo di penalizzare oltre modo le famiglie più numerose“. Nelle simulazioni effettuate dalla CGIA, il probabile aumento delle detrazioni fino a 1,3 miliardi di euro consentirà uno sconto medio su tutte le prime abitazioni pari a 66 euro, contro i 200 euro – ai quali si aggiungevano altri 50 euro per ogni figlio – concessi dall’Imu nella versione 2012. Visto che la base imponibile della Tasi è la stessa dell’Imu, i rincari previsti nel 2014 rischiano di essere pesanti, soprattutto per le famiglie numerose.

Tari: rischio salasso

Rischio salasso anche in merito alla Tari, la nuova tassa sui rifiuti, che si pagherà per la raccolta e la gestione dei rifiuti, da versare in base ai metri quadrati della propria abitazione e in relazione al numero dei residenti che la abitano. Anche qui dunque molto varierà a seconda dei Comuni e visto il periodo di magra nelle casse comunali, quasi sicuramente ci saranno aumenti sparsi. 

Mini Imu 2014

Ma a gennaio si è dovuta pagare la mini Imu, la differenza al 40% dell’Imu tra l’aliquota base per legge e l’aliquota fissata dal Comune al rialzo che la legge di stabilità ha prorogato dal 16 al 24 gennaio 2014. Si veda il nostro articolo Mini Imu prima casa, Tasi e Tari: ecco tutte le scadenze del 2014.

Ravvedimento mini imu

Per chi non avesse provveduto al pagamento entro lo scorso 24 gennaio, ecco come rimediare Mini IMU ravvedimento, ecco come pagare in ritardo

 IUC, IMU; Tasi e Tari: cosa accadrà con il governo Renzi?

Le cose potrebbero  cambiare con il nuovo Esecutivo presieduto dall’ex sindaco di Firenze, Matteo Renzi che ha previsto tra le sue priorità propio la questione sulla casa. Si veda per maggiori dettagli IUC, Tasi, Tari, IMU, riforma lavoro: tutte le sfide del nuovo Governo.

 

Potrebbe interessarti anche:

IUC e mini Imu, ecco come cambiano le tasse sulla casa

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi