Iperammortamento 250%, un’opportunità di crescita per le imprese

L'iperammortamento e l'industria 4.0, un'opportunità per le imprese. Ecco le ultime novità e chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate.

di Angelina Tortora, pubblicato il
L'iperammortamento e l'industria 4.0, un'opportunità per le imprese. Ecco le ultime novità e chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate.

L’iperammortamento e l’industria 4.0, un’opportunità per le imprese. L’industria 4.0 è volta all’automazione dei macchinari oltre al beneficio del superammortamento del 140%, con un macchinario all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, per poter beneficiare del iperammortamento del 250%, l’impresa deve combinare vari fattori, integrare un sistema di fabbrica, interfacciare macchinari, persone e sistemi informatici.

Iperammortamento: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle entrate con la circolare n. 4/E del 30 marzo, ha chiarito alcune linee guida sulla quarta rivoluzione, la quale “non investe solo il processo produttivo, la sua efficienza e produttività ma anche, grazie all’accresciuta capacità di interconnettere e far cooperare tutte le risorse produttive (asset fisici e persone, sia all’interno che all’esterno della fabbrica), e allo sfruttamento di un nuovo fattore produttivo ovvero i dati e le informazioni, sta trasformando il funzionamento di intere catene del valore, consentendo una crescente integrazione dell’impresa con le reti di fornitura e sub fornitura a monte e i clienti, intermedi e finali, a valle, abilitando infine una rivisitazione anche profonda dei modelli di business e degli approcci al mercato.”.

Iperammortamento del 250%: novità e requisiti

Iperammortamento: tre gli ambiti di attuazione

Le tecnologie abilitanti per l’industria 4.0 sono molteplici, è possibile sintetizzarle in tre ambiti:

Disponibilità di dati digitali e analitica dei Big Data: l’elaborazione e l’analisi di quantità enormi di dati (big data) a costi sempre più bassi (sensoristica a basso costo e cloud computing) permette decisioni e previsioni migliori su produzione e consumi basate anche sull’utilizzo di strumenti di virtualizzazione del processo produttivo, prototipazione rapida e intelligenza artificiale;

Robotica e automazione avanzata: nuove possibilità di interazione complessa uomo-macchina permettono una riduzione degli errori, dei tempi e dei costi e un miglioramento della sicurezza dei processi anche attraverso la nuova manifattura additiva;

Connettività spinta: l’intera catena del valore è interconnessa attraverso dispositivi e sensoristica intelligente (internet of things) utilizzando reti di connessione di nuova generazione.

Iperammortamento per l’hi-tech, agevolazioni per la quarta rivoluzione industriale

Iperammortamento e industria 4.0: miglioramento non solo tecnologico

Le nuove tecnologie sono già presenti in molte imprese ma la loro applicazione è limitata al solo controllo del processo industriale. Con la trasformazione in chiave 4.0 è possibile gestire vere e proprie reti che incorporano, integrano e mettono in comunicazione macchinari, impianti e strutture produttive, sistemi di logistica e magazzinaggio, canali di distribuzione.
Attraverso la trasformazione digitale, e con il ricorso a sistemi di produzione cyber-fisici, i siti produttivi sono in grado di reagire in tempo reale le variazioni della domanda, specifiche di prodotto, flussi di approvvigionamento delle materie prime, ottimizzare i processi di trasformazione riducendo difetti e errori, inoltre si avrà un miglioramento del time to market con maggiore flessibilità, velocità e precisione.

Industria 4.0: prodotti, servizi e ambienti di lavoro più intelligenti

L’ambito di industria 4.0 non si limita alla singola azienda o al singolo macchinario altamente tecnologico(per quello c’è il super ammortamento 140%), ma nel saper mettere insieme diverse tecnologie, creare un sistema integrato connesso ai macchinari e persone, sistemi che collaborano fra di loro per creare un prodotto intelligente e ambienti di lavoro più intelligenti.

Iperammortamento e superammortamento: diverso risparmio delle imposte

Nella circolare dell’Agenzia delle Entrate si chiarisce l’ entità delle maggiorazioni relative al super e all’iperammortamento e la diversità di risparmio d’imposta. La tabella evidenzia gli effetti fiscali di un investimento di un milione di euro effettuato da un soggetto IRES, per un bene che fruisce del super e iper ammortamento rispetto all’ipotesi di ammortamento ordinario:

Ecco la tabella pubblicata in circolare:

tabella-angela

L’agenzia delle Entrate già con la circolare n. 23/E del 2016 aveva reso dei chiarimenti che restano in vigore.

Fonte: circolare n. 4/E Agenzia delle Entrate

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News Imprese, Incentivi imprese