Invio impronta archivio informatico: scadenza 1 marzo 2012

Prorogato all'1 marzo 2012 il termine per l'invio dell'impronta dell'archivio informatico

di Roberto Franchini, pubblicato il
Prorogato all'1 marzo 2012 il termine per l'invio dell'impronta dell'archivio informatico

E’ stato posticipato al 1° marzo 2012 il termine per inviare telematicamente all’Amministrazione Finanziaria l’impronta dell’archivio informatico dei documenti rilevanti ai fini tributari oggetto di conservazione sostitutiva (Fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva: imprese si rinnovano). Pertanto, i contribuenti che hanno conservato elettronicamente i documenti aventi rilevanza tributaria secondo quanto disposto dal DM 23/01/2004. hanno fino alla fine del mese di febbraio per dare corso al suddetto invio. Si ricorda che sono tenuti a tale adempimento, alternativamente:

  • il contribuente direttamente interessato;
  • il responsabile della conservazione sostitutiva;
  • il soggetto eventualmente delegato dal responsabile della conservazione ai sensi della deliberazione CNIPA n.11 del 19 febbraio 2004.

La comunicazione può essere effettuata direttamente, tramite il servizio telematico Entratel o Fisconline ovvero tramite l’ausilio di un intermediario abilitato alla trasmissione telematica.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Aziende e Società