Invalidi, indennità di fine anno da 271 a 217 euro, più per ogni figlio € 63,59

Indennità di fine anno Inail per invalidi, per un importo che va da 271 a 217 euro, con aggiunta di 63,59 per ogni figlio a carico, ecco i requisiti richiesti.

di , pubblicato il
assegno di invalidità

Indennità invalidi: l’Inail, comunica gli importi del 2018, per l’erogazione integrativa di fine anno. La prestazione economica Inail legata a uno stato di bisogno nei confronti dei grandi invalidi del lavoro

Chi può farne richiesta?

L’ Erogazione integrativa di fine anno spetta, ai grandi invalidi del lavoro il cui reddito personale non supera i limiti annualmente stabiliti dall’Istituto.

Quindi alla fine di ogni anno, agli invalidi in cui nell’anno è stata riconosciuta una menomazione dell’integratà psicofisica, nelle percentuali di seguito riportate, è corrisposta una erogazione integrativa in denaro.  La prestazione non è soggetta a tassazione IRPEF.

Invalidità Inail, la percentuale troppo bassa, cosa fare?

Indennità invalidi fine anno

La prestazione è erogata per un grado di inabilità accertato, per infortunio sul lavoro o malattia professionale, compreso:

  • tra l’80% e il 100% (grandi invalidi), valutato in base alle tabelle allegate al testo unico 1124 del1965,
  • tra il 60% e il 100%(grandi invalidi), secondo le tabelle di cui al decreto ministeriale 12 luglio 2000, per gli infortuni sul lavoro verificatisi dal 1° gennaio 2007 e le malattie professionali denunciate a decorrere dalla stessa data.

Requisiti richiesti

I requisiti per avere diritto alla prestazione sono stati estesi anche, per gli infortuni sul lavoro che si sono verificati e le malattie professionali che sono state denunciate a decorrere dal 1° gennaio 2007 ai lavoratori che subiscano una menomazione dell’integrazione dell’integrità psicofisica di grado pari o superiore al 60%.

Indennità invalidi: importi

I requisiti per aver diritto alla prestazione, sono in misura diversa e l’importo varia a seconda che l’interessato sia titolare o meno di “Assegno Personale Continuativo”:

  • per grandi invalidi con APC, euro 270,70
  • per grandi invalidi senza APC euro 217,90

Una erogazione di minore importo fisso è previsto anche per i figli di grandi Invalidi che al 31 dicembre di ogni anno siano di età non superiore ai 12 anni e indipendentemente dai limiti di reddito, euro 63,59.

Comunicazione Inail

Per  ottenere l’erogazione integrativa, nei mesi di novembre e dicembre di ogni anno la sede Inail  comunica con lettera a tutti i Grandi Invalidi l’importo della erogazione integrativa e i limiti di reddito stabiliti.

Alla lettera è allegato uno schema di dichiarazione che l’assicurato deve riempire e restituire all’ Inail.

Altrimenti bisogna presentare/inoltrare alla  Sede  competente  in  base  al proprio domicilio (o Sede compartimentale per il Settore  navigazione), la dichiarazione allegata alla lettera che l’Inail invia tutti gli anni nei mesi di novembre e dicembre per comunicare l’importo della erogazione integrativa e i limiti di reddito stabiliti.

Modalità per la ricezione dei provvedimenti posta ordinaria

  • Pec  (Posta elettronica certificata)
  • Modalità per l’Erogazione della prestazioneaccredito su conto corrente bancario o postale
    accredito su libretto di deposito nominativo bancario

Contatti

Per chiarimenti è possibile contattare il numero verde superabile 800.810.810.
Si avvisa che da mobile è possibile chiamare al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al  piano tariffario del gestore utilizzato).

Fonte: SuperAbile

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.