Interessi di mora ridotti dal 1 ottobre 2012 anche per l’Inps

Interessi di mora per il ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo a decorrere dalla notifica della cartella e fino alla data di pagamento ridotti del 4,5504%

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Interessi di mora per il ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo a decorrere dalla notifica della cartella e fino alla data di pagamento ridotti del 4,5504%

Interessi di mora per ritardato pagamento della cartella di pagamento e anche per i debiti contributivi Inps si ridurranno del 4,5504% dal prossimo 1 ottobre 2012.

Interessi di mora cartella di pagamento

Già l’Agenzia delle entrate, con un provvedimento direttoriale numero di protocollo 2012/104609, stabilisce che gli interessi di mora in caso di ritardato pagamento di una cartella esattoriale saranno ridotti di circa mezzo puto percentuale.

La circolare Inps

Fa eco a questo provvedimento dell’Amministrazione finanziaria, una recente circolare dell’Inps che comunica la variazione del tasso degli interessi di mora per il ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo a decorrere dalla notifica della cartella e fino alla data di pagamento. Dal 1° ottobre passa al 4,5504% in ragione annuale. Sempre l’Istituto nazionale di previdenza sociale ricorda che l’art. 30 del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 602 ha disposto l’applicazione degli interessi di mora per il ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo a decorrere dalla notifica della cartella di pagamento e fino alla data di pagamento, ad un tasso da determinarsi annualmente con decreto del Ministero delle Finanze, con riguardo alla media dei tassi bancari attivi.

Calcolo interessi di mora

Con effetto dal 01/11/2011 questa misura era stata fissata al 5,0243% in ragione annuale. Considerato che l’art. 30 prevede che il tasso degli interessi  venga fissato annualmente, l’Agenzia delle Entrate, interpellata la Banca d’Italia, con il provvedimento succitato ha disposto la riduzione dell’attuale misura degli interessi di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo al 4,5504% in ragione annuale dal prossimo 1° ottobre 2012.

Riduzione anche per i debiti contributivi Inps

L’Inps precisa nella circolare n. 112 del 14 settembre 2012 come, dopo il raggiungimento del tetto massimo delle sanzioni civili senza che si sia provveduto all’integrale pagamento del dovuto, sul debito contributivo maturano interessi nella misura degli interessi di mora che, anche per i debiti contributivi, saranno ridotti, sempre dal 1 ottobre 2012, del 4,5504% in ragione annuale.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Cartella esattoriale: interessi di mora ridotti dal 1 ottobre

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi