Inps, arriva la proroga di due mesi per Naspi e Dis-Coll

Pubblicata la circolare Inps che dispone la proroga delle indennità Naspi e Dis-Coll scadute fra maggio e giugno 2020. I pagamenti saranno automatici.

di , pubblicato il
Pubblicata la circolare Inps che dispone la proroga delle indennità Naspi e Dis-Coll scadute fra maggio e giugno 2020. I pagamenti saranno automatici.

Arriva la proroga per altri due mesi dell’indennità di disoccupazione scaduta. Naspi e Dis-Coll, come previsto dal decreto di Agosto, saranno assicurate per altri due mesi a tutti coloro il cui periodo indennizzabile è scaduto fra il 1 maggio e 30 giugno 2020.

Lo chiarisce la circolare Inps numero 111 del 29 settembre 2020 che, fra le altre cose, specifica che l’indennità supplementare decorrerà dal giorno di scadenza della Naspi o Dis-Coll. La disposizione dell’Inps si base su quando disposto dall’art. 5 del decreto di Agosto

Le prestazioni previste dal decreto legislativo 4 marzo 2015 n. 22, il cui periodo di fruizione termini nel periodo compreso tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020, sono prorogate per ulteriori due mesi a decorrere dal giorno di scadenza, alle medesime condizioni di cui all’articolo 92 del decreto-legge  19 maggio 2020 n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

La suddetta proroga è estesa anche  ai  soggetti beneficiari delle medesime prestazioni di cui al citato articolo  92 del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34. L’importo  riconosciuto per ciascuna  mensilità aggiuntiva è pari all’importo  dell’ultima mensilità spettante per la prestazione originaria.

Proroga della Naspi e Dis-Coll d’ufficio

Nella circolare l’Inps spiega che l’indennità Naspi e Dis-Coll sono prorogate d’ufficio. Il beneficiario, ancora disoccupato, non dovrà fare nulla, poiché è l’Istituto di Previdenza che verificherà in automatico la sussistenza dei requisiti. Il pagamento avverrà automaticamente direttamente in banca, come per gli assegni corrisposti in precedenza.

Solo in caso di variazione delle coordinate bancarie, bisognerà avvisare prontamente l’Inps direttamente (mediante accesso al portale web o tramite patronato) per evitare spiacevoli disguidi. E’ anche possibile aggiornare il codice IBAN contattando il COntasct Center al numero verde Inps 803.164 da rete fissa o 06.164.

164 da rete mobile.

Casi di incompatibilità

La Naspi e Dis-Coll è quindi prorogata d’ufficio e a breve gli interessati percepiranno l’assegno. L’ammortizzatore sociale viene esteso in via straordinaria per altri due mesi a decorrere dal giorno in cui è scaduta la Naspi o Dis-Coll. I tempi dovrebbero essere abbastanza brevi e saranno liquidati per primi gli assegni scaduti a maggio. Condizione imprescindibile è che il beneficiario non abbia ottenuto altre provvidenze economiche dall’Inps (bonus).

La Naspi e Dis-Coll è incompatibile con le indennità COVID-19 di cui ai decreti Cura Italia e Rilancio Italia. Così come con le indennità onnicomprensive e le indennità a favore dei lavoratori marittimi introdotte dal decreto-legge n. 104 del 2020 a favore di alcune categorie di lavoratori. Nonché l’indennità a favore dei pescatori autonomi di cui all’articolo 222, comma 8, del decreto Rilancio Italia.

Nel caso in cui il percettore della NASPI e DIS-COLL maturi i requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata durante il periodo di estensione delle predette indennità, queste ultime non saranno oggetto di proroga.

L’Inps controllerà d’ufficio questo tutti i requisiti prima di mettere in pagamento l’assegno di disoccupazione.

Importo per i mesi aggiuntivi

Ma quanto spetta in sostanza per le due mensilità aggiuntive riconosciute ai disoccupati? L’importo – spiega l’Inps – sarà pari all’ultima mensilità percepita e calcolata in base all’indennità giornaliera moltiplicata per i giorni spettanti. Non ci sarà riduzione progressiva del 3% come previsto dalla normativa vigente, pertanto l’indennità aggiuntiva di Naspi e Dis-Coll sarà uguale all’ultima percepita.

L’importo non sarà riconosciuto qualora il beneficiario si sia occupato nel frattempo o abbia percepito altre forme di sostegno al reddito. E nemmeno se i percettori di Naspi hanno fruito della stessa in forma anticipata secondo le disposizioni di cui all’articolo 8 del D.lgs n. 22 del 2015 il cui periodo teorico di spettanza termini nell’arco temporale compreso tra il 1° maggio e il 30 giugno 2020.

Per quanto concerne la sola prestazione di disoccupazione Naspi, si precisa che anche per le due mensilità aggiuntive erogate verrà riconosciuta la contribuzione figurativa e, ove spettanti, gli assegni per il nucleo familiare.

Argomenti: , ,