Incentivi per cambio parco macchine, al via la presentazione delle domande

Sono previsti due distinti periodi di incentivazione. la prima finestra, relativa all'annualità 2020, è quella che va dall'11 novembre 2020 al 30 novembre 2020.

di , pubblicato il
pensione camionista

Il DL n 124/2019 convertito con modificazioni dalla Legge n 157/2019 ha previsto all’art 53 il rilancio degli investimenti per il parco veicolare delle imprese di autotrasporto iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi.

Il Decreto Direttoriale prot. 187 del Ministero delle infrastrutture del 21.10.2020, disciplina le modalità di presentazione delle domande e di rendicontazione delle spese.

In particolare, sono previsti due distinti periodi di incentivazione. la prima finestra, relativa all’annualità 2020, è quella che va dall’11 novembre 2020 al 30 novembre 2020.

Il procedimento e le sue fasi

Il procedimento relativo alla proposizione delle domande di ammissione ai benefici è suddiviso in due distinte fasi:

  • la fase di prenotazione, finalizzata ad accantonare, ad opera del soggetto gestore, l’importo astrattamente spettante alle singole imprese richiedenti l’incentivo sulla sola base del contratto di acquisizione del bene oggetto dell’investimento da allegarsi al momento della proposizione della domanda;
  • la successiva fase di rendicontazione dell’investimento, nel corso della quale i soggetti interessati devono fornire una rendicontazione analitica dei costi di acquisizione dei beni oggetto di investimento.

Sono previsti due distinti periodi di incentivazione:

  1. il primo relativo all’annualità 2020 (dall’11 novembre 2020 al 30 novembre 2020);
  2. il secondo relativo all’annualità 2021 (dal 1° giugno 2021 al 21 giugno 2021).

Per ogni periodo di incentivazione ogni impresa ha diritto di presentare una sola domanda anche per entrambe le tipologie di investimenti.

Procedura di presentazione delle domande

Possono presentare domanda e beneficiare delle risorse stanziate per il rinnovo del parco veicolare le imprese che svolgono l’attività di autotrasporto di cose per conto di terzi, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale istituito dal regolamento n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21/10/2009.

Si potrà presentare una sola istanza, all’indirizzo PEC [email protected], che avrà validità di prenotazione in uno dei seguenti periodi:

  • dalle ore 10.00 dell’11/11/2020 alle ore 8.00 del 30/11/2020
  • dalle ore 10.00 del 21/06/2020 alle ore 8.00 del 01/06/2020

Le domande di accesso ai contributi dovranno contenere la seguente documentazione:

  • Modello di Istanza, in formato pdf editabile, firmato con firma digitale e salvato senza scansione reperibile sul sito www.ramspa.it al seguente link: http://www.ramspa.it/sites/default/files/allegati/modello_domandarpv.pdf;
  • Copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante;
  • delega in caso la domanda venga presentata tramite procuratore;
  • Copia del contratto di acquisizione dei beni oggetto d’incentivazione in data successiva a quella dell’entrata in vigore della L. 19 dicembre 2019 n. 157, di conversione del D.L. 25 ottobre 2019 n. 124, ovvero dal 25 dicembre 2019.

Il periodo di ammissibilità delle rottamazioni degli automezzi e delle acquisizioni di automezzi nuovi è decorre dal 25 dicembre 2019 sino al 30 settembre 2020.

Ai fini dell’ammissibilità ai contributi per ogni automezzo radiato dovrà necessariamente corrispondere l’acquisizione di un automezzo nuovo.

Per quali veicoli

La radiazione per rottamazione è prevista esclusivamente per i veicoli, posseduti per almeno tre anni precedenti all’entrata in vigore del Decreto, a trazione termica fino a Euro IV di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate.

Gli automezzi acquistati devono essere nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, Full Electric e a motorizzazione ibrida (diesel/elettrico).

Articoli correlati

Auto aziendale in uso promiscuo al dipendente: tutte le novità del 2020

Come calcolare il bollo auto con il fai da te

Argomenti: ,