Incentivi Inail: novità bonus malus 2016

Novità per il modulo di domanda incentivi Inail: ecco il nuovo modello OT24 per richiedere il bonus malus, valido dal 2016

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Novità per il modulo di domanda incentivi Inail: ecco il nuovo modello OT24 per richiedere il bonus malus, valido dal 2016

L’Inail ha rilasciato il nuovo modulo di domanda incentivi bonus malus 2016. I datori di lavoro che abbiano apportato miglioramenti alle condizioni di igiene o che abbiano implementato il livello di sicurezza sul lavoro, potranno richiedere la riduzione del tasso medio di tariffa usando il modello OT24. Le domande relative ad interventi dell’anno in corso, vanno inoltrate nei primi due mesi del 2016, non oltre la fine del mese di febbraio.

Bonus malus: requisiti per fare domanda dell’incentivo Inail

L’incentivo Inail di “oscillazione del premio per prevenzione”, meglio noto come bonus-malus, ha come effetto primario la riduzione del premio assicurativo dovuto all’Inail. Possono farne domanda tutti i datori di lavoro che abbiano aperto l’attività da almeno tre anni.  

  • I requisiti per inoltrare domanda prevedono:
  • posizione regolare per quanto riguarda gli adempimenti contributivi e assicurativi;
  • assenza di irregolarità nelle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Posto che l’incentivo fa parte dei benefici normativi e contributivi di cui al D.M. 24 ottobre 2007 è inoltre necessario che, all’atto della concessione, sussistano in capo ai datori di lavoro i requisiti previsti dal suddetto decreto, ovvero:

  • applicazione totale dei contratti e accordi collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali delle imprese e lavoratori maggiormente rappresentative a livello nazionale e degli altri obblighi di legge in materia;
  • non presenza, a carico del datore di lavoro o del dirigente responsabile, di provvedimenti, di carattere amministrativo o giurisdizionale, per violazioni di norme poste a tutela delle condizioni di lavoro;
  • posizione contributiva regolare nei confronti di Inail e Inps e, per quanto concerne il settore edile, anche delle casse edili.

Bonus malus lavori 2015: cosa cambia nel nuovo modello di domanda

Il nuovo modello OT24 va inviato per via telematica all’Inail entro e non oltre il 28 febbraio 2016 (più nello specifico dell’anno seguente a quello in cui sono stati eseguiti i lavori). Che cosa cambia aldilà della grafica? Lo schema centrale, a ben vedere, ricalca quello degli anni precedenti: la scheda informativa generale è affiancata da quattro questionari (A per interventi di carattere generale; B per interventi di carattere generale dettati da responsabilità sociale; C per interventi volti ad ottimizzare la sicurezza e la sorveglianza sanitaria; D per la prevenzione di rischi specifici). Viene inoltre introdotto un punteggio extra (da 40 a 35) riconosciuto all’azienda che abbia realizzato interventi in

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Malattia Inail