Incentivi imprese, ecco tutte le misure in arrivo

250 milioni di euro la cifra totale prevista per il lancio del pacchetto ricerca e innovazione per le Pmi. Vediamo le misure in programmazione

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
250 milioni di euro la cifra totale prevista per il lancio del pacchetto ricerca e innovazione per le Pmi. Vediamo le misure in programmazione

 Incentivi per ricerca e innovazione nelle Pmi con risorse pari a 250 milioni di euro. E’ questa la cifra annunciata dal ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, in merito al finanziamento del cosidetto piano ricerca e innovazione.

 Incentivi imprese: piano ricerca

Il piano ricerca e innovazione nelle Pmi prevede l’assunzione di  laureati e dottorati nelle piccole e medie imprese, grazie ad un anticipo dei fondi della prossima programmazione Ue. Una decisione questa che punta a dare “una spinta molto forte a ciò che porta più ricerca e innovazione nella attività di impresa e a incentivare l’assunzione di laureati e dottori di ricerca” hanno commentato fonti ministeriali ufficiali. Obiettivo è quello di formare 1.800 dottorati di ricerca nel settore industriale, con uno stanziamento di 250 milioni di euro, derivanti in gran parte dai fondi strutturali europei per le Regioni del Mezzogiorno.

 Incentivi imprese: piano “Rise & Shine” 

Punta di diamante sarà il programma “Rise & Shine”, che prevede la concessione di incentivi alle imprese che assumono con contratto a tempo indeterminato, previo stage annuale, dottori di ricerca e laureati magistrali in discipline tecnico-scientifiche. Il bando “Rise & Shine” si attende fra entro tre mesi.

 Incentivi imprese: “Mille e più dottorati innovativi”

 Fra un mese invece con tutta probabilità debutterà il piano “Mille e più dottorati innovativi”, che permetterà la formazione di 1.800 giovani provenienti dalle scuole di dottorato e inserirli in azienda.

 [fumettoforumright]

Incentivi imprese: “Reti per l’innovazione”

Entro due mesi invece dovrebbe esserci il debutto del piano “Reti per l’innovazione”, grazie ad un anticipo dei fondi Ue e che promuove, da un lato, l’aggregazione di gruppi di ricerca competitivi intorno a grandi temi e, dall’altro, favorisce le iniziative che prevedano strumenti di empowerment dei ricercatori. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Incentivi imprese

I commenti sono chiusi.