Incentivi imprese: bando 2015 per giovani e donne

Al via gli incentivi imprese per giovani e donne: ecco il bando per l’accesso al credito pubblicato in Gazzetta Ufficiale

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Al via gli incentivi imprese per giovani e donne: ecco il bando per l’accesso al credito pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Occasione importante per le nuove imprese gestite in prevalenza da donne e giovani in tutta Italia: in arrivo incentivi 2015 per agevolare l’accesso al credito. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale, n. 206 del 5 settembre 2015, il Decreto 8 luglio 2015 il decreto n. 140 contenente nuovi parametri per la concessione degli incentivi. Il provvedimento entrerà ufficialmente in vigore il 20 settembre 2015. Ecco chi sono i beneficiari e come fare domanda per gli incentivi imprese 2015.

Incentivi PMI 2015, chi può fare domanda: requisiti e beneficiari

Il bando per gli incentivi alle nuove imprese si rivolge a tutte le forme societarie, incluse le cooperative, in cui donne e giovani under 35 rappresentino più della metà della compagine societaria come soci o quote di partecipazione. Requisito fondamentale è che l’impresa sia nuova e, quindi, non fondata da più di 12 mesi. Deve inoltre rientrare nella categoria di micro e piccola dimensione, secondo i criteri fissati nel regolamento GBER e nel decreto del Ministro delle attività produttive 18 aprile 2005. Oltre alla data di fondazione e alla composizione anagrafica e di genere, sussistono alcuni requisiti propedeutici:

  • registrazione regolare presso il Registro delle imprese;
  • pieno e libero esercizio dei propri diritti (sono escluse imprese in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali);
  • non aver ricevuto aiuti giudicati illegali o incompatibili dalla Commissione europea, salvo ipotesi di rimborso e restituzione in un conto bloccato.

Incentivi donne e giovani: i progetti finanziabili

La richiesta per gli incentivi alle imprese di giovani e donne possono riguardare programmi di investimento non superiori a 1.500.000,00 euro relativi:

  • alla realizzazione di prodotti nei comparti industriale, artigianale e della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • alla fornitura di servizi, in qualsiasi settore;
  • al commercio e al turismo;
  • alle attività ricollegabili anche a diversi settori di rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, concernenti la filiera turistico-culturale o l’innovazione sociale

 

Incentivi alle imprese: erogazione dei finanziamenti per giovani e donne

Il finanziamento erogato ha un tasso pari a zero e una durata massima di otto anni. L’importo riconosciuto non può superare del 75% la spesa totale. La restituzione del credito avviene sulla base di un piano di ammortamento a rate semestrali di pari importo e posticipate scadenti rispettivamente il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno. L’impresa beneficiaria dell’incentivo deve garantire la sufficiente copertura finanziaria mediante risorse proprie o anche tr

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Incentivi imprese

I commenti sono chiusi.