Incentivi auto, ecco cosa potrebbe cambiare

Detrazione fiscale sulle spese per l'acquisto di auto e incentivi auto anche per le Pubbliche amministrazioni. Ecco le parole del ministro dei trasporti, Maurizio Lupi

di , pubblicato il
Detrazione fiscale sulle spese per l'acquisto di auto e incentivi auto anche per le Pubbliche amministrazioni. Ecco le parole del ministro dei trasporti, Maurizio Lupi

Al via nuovi incentivi fiscali per l’acquisto di auto come annunciato dal ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, ma con nuove formule.

 Incentivi auto: le novità

Per i privati, sono allo studio “strumenti diversi dagli incentivi classici, sul modello della defiscalizzazione degli edifici”, afferma Lupi che ipotizza l’introduzione di una detrazione fiscale sulle spese collegate all’acquisto e alla manutenzione delle macchine.

Per spingere il rinnovo del parco auto, il governo studia nuove formule per gli incentivi auto. Dopo il flop degli eco incentivi di maggio ( si invia a Ecoincentivi auto verdi, al via dal 6 maggio 2014), il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi annuncia che per le auto private si introdurranno “strumenti diversi dagli incentivi classici, sul modello della defiscalizzazione degli edifici“, mentre per i mezzi pubblici si vuole intervenire “sugli euro zero, euro uno ed euro due, con strumenti che ne permettano il rinnovo”.  La necessità è quella di creare nuove forme di incentivi in modo da discostarsi dalla incentivazione tradizionale. “L’intenzione del Governo” – ha affermato Lupi – “ è di adottare misure per favorire il rinnovo del parco circolante di autoveicoli non può che essere salutato con favore da chi ha a cuore le sorti del settore dell’auto, ma anche quelle dell’economia italiana. È necessario però che all’annuncio segua nel più breve tempo possibile un provvedimento immediatamente esecutivo”.   Potrebbe interessarti anche: Acquisto auto: tutto sugli ecoincentivi 2014

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.