In regime forfettario si può emettere fattura elettronica?

Anche chi è in regime forfettario può emettere fattura elettronica. Solo che si tratta di una scelta e non di un obbligo di legge.

di , pubblicato il
Detrazione IVA fatture 2017 registrate nel 2018

La fattura elettronica rappresenta la novità più grande per il popolo delle partita IVA per il 2019. Tra gli esentati dall’obbligo ci sono i lavoratori a partita IVA agevolata (regime forfettario). Per molti si tratta di uno snellimento della procedura di emissione e conservazione molto apprezzato. Tuttavia può anche capitare che qualcuno per motivi diversi potrebbe ritenere utile avere ad ogni modo possibilità di inviare o ricevere fattura elettronica tramite PEC. 

Leggi anche:

Fatturazione elettronica e PEC gratis o a pagamento: chi è esente

E’ possibile?

Fattura elettronica per regime forfettario: il doppio formato

Essere esenti da obbligo di fatturazione elettronica non significa che non si possa procedere in questo senso. I contribuenti minimi possono liberamente rinunciare, in tutto o in parte, all’esonero. In questo caso si avrà un doppio formato, cartaceo e digitale.

L’adozione di uno o più sezionali, con numerazioni differenti, è a discrezione del titolare della partita IVA agevolata.

Qualora si volesse tenere distinte le numerazioni, occorrerà individuare una lettera o un codice che contraddistingua le serie una dall’altra. Ad esempio A e B, 1 e 2. All’uopo quindi il contribuente dovrà dotarsi della infrastruttura necessaria quindi potrebbe essere conveniente valutare l’opportunità di emettere fatture esclusivamente in formato elettronico. In tal modo si potrebbe ottimizzare la tenuta e la conservazione dei documenti.

Leggi anche:

Tutto quello che c’è da sapere sull’obbligo di fatturazione elettronica 2019

Argomenti: ,