In pensione con le nuove regole 2019: quando con 38 anni di contributi tra pensione anticipata e quota 100?

Quali possibilità di accesso alla pensione per chi, con 38 anni di contributi deve attendere dopo il 2019?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali possibilità di accesso alla pensione per chi, con 38 anni di contributi deve attendere dopo il 2019?

Gentilissima Redazione, 

mi scuso se vi importuno ma vi sarei grato se mi chiariste quando potrò  accedere alla pensione essendo nato il 21.05.1957 e vantando  38 anni e 6 medi di contributi.

 

Ha da poco compiuto 61 anni e per la pensione di vecchiaia, dal 1 gennaio 2019 saranno necessari 67 anni di età per potervi accedere e le mancherebbero 6 anni di lavoro.

Per la pensione anticipata, invece, sempre dal 2019, saranno necessari 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi di contributi per le donne, ed in questo caso le mancherebbero, avendo 38 anni di contributi, ancora 5 anni e 3 mesi di lavoro. Poca differenza insomma.

Se dovesse andare in porto l’ipotesi messa in campo dal governo della quota 100, invece, per lei la pensione potrebbe anticipare di qualche anno poiché i requisiti richiesti dovrebbero essere di 64 anni di età e almeno 36 anni di contributi. Purtroppo su quest’ultima opportunità non si sa ancora nulla essendo solo un’ipotesi anche se il governo ha garantito che dovrebbe essere approvata entro gennaio 2019. In questo caso, con la quota 100, potrebbe accedere alla pensione fra 3 anni.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Pensione Anticipata, News pensioni, Pensioni anticipate