In pensione con 62 e 65 anni: quali alternative?

Quali possibilità di pensionamento ci sono con 62 e 65 anni di età nel 2018 e 2019?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali possibilità di pensionamento ci sono con 62 e 65 anni di età nel 2018 e 2019?
  1. Buongiorno, sono un operaio metalmeccanico, ho 42 di contributi e 62 di età posso sapere se ho la possibilità di andare in pensione? Grazie resto in attesa di una risposta. 
  2. 42 anni di servizio a fine anno e 62 anni di età: mi domando anche a cosa servirà a me la quota 100 se sto già a 104 e poi come è  possibile mandare in pensione chi ha 36 anni di lavoro e far rimanere a lavorare chi ne ha 42? Grazie
  3. Compirò 65 anni il 31 12, ho e 31 anni e 6 mesi di contributi, quando avrò diritto alla pensione?Grazie.

 

Premetto che per accedere alla nuova misura che il governo attuerà dal 2019, la quota 100, sono necessari minimo 62 anni di età e 38 anni di contributi e che la misura non prevede penalizzazioni, procediamo a rispondere ai quesiti dei nostri lettori.

In pensione nel 2018/2019: quota 100 0 ape volontario?

  1. Nel 2019 potrà accedere alla quota 100 essendo in possesso sia del requisito anagrafico che di quello contributivo. La misura dovrebbe permettere il pensionamento a partire dal prossimo febbraio senza penalizzazioni sull’assegno pensionistico.
  2. Potrà accedere nel 2019 alla quota 100 poiché è in possesso dei requisiti minimi richiesti. A differenza di chi accederà con il minimo contributivo richiesto (38 anni) però, lei percepirà un assegno pensionistico più alto poiché sarà calcolato sul suo montante contributivo di 42 anni.
  3. Purtroppo lei ha due sole alternative di pensionamento: attendere i 67 anni per accedere alla pensione di vecchiaia o aderire all’ape volontario che è un anticipo pensionistico ottenuto tramite un prestito concesso dalle banche e garantito dalla futura pensione di vecchiaia. Ovviamente quanto riceverà in “prestito” dovrà essere restituito con gli interessi attraverso microprelievi ventennali sulla pensione di vecchiaia.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Non si forniscono risposte in privato.”

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Pensione Anticipata, News pensioni, Pensioni anticipate