In pensione con 41 anni di contributi: influirà l’aumento dell’età pensionabile del 2019?

Sulla pensione con 41 anni di contributi per tutti influirà l'aumento dell'età pensionabile?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Sulla pensione con 41 anni di contributi per tutti influirà l'aumento dell'età pensionabile?

Buongiorno, le chiedo una informazione: a dicembre compirò 56 anni e 40 di contributi …se dovesse passare la riforma delle pensioni, posso andare in pensione a dicembre 2019 con 41 anni di contributi, o devo fare altri 5 mesi per effetto dell’aspettativa di vita?

 

La pensione con 41 anni di contributi di cui si sta tanto parlando ultimamente al momento è soltanto un’ipotesi. Le indiscrezioni, tra l’altro, parlano addirittura che potrebbe richiedere 42 e non 41 anni di contributi, indiscrezioni che hanno creato non poco malumore nei cittadini. Ma non finisce qui. La cosa certa è che il governo ha parlato di una realizzazione più veloce della quota 100 (si parla già del gennaio 2019) mentre per la pensione con 41 anni di contributi, essendo le criticità più elevate, ci vorrà più tempo e non entrerà in vigore prima del 2020.

Ora, essendo solo un’ipotesi che potrebbe essere realizzata nel 2020, non ci è dato sapere se sui requisiti richiesti influirà l’aumento dell’età pensionabile prevista per il 2019 di 5 mesi, questo potrà dircelo soltanto il decreto attuativo che farà entrare in vigore la possibilità di pensionamento con il nuovo beneficio.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News pensioni, Pensioni anticipate