In pensione con 20 anni di contributi prima dei 67 anni

Quali sono le possibilità di pensionamento per chi ha 20 anni di contributi prima dei 67 anni di età? Vediamo le possibilità di prepensionamento.

di , pubblicato il
Quali sono le possibilità di pensionamento per chi ha 20 anni di contributi prima dei 67 anni di età? Vediamo le possibilità di prepensionamento.

Un nostro lettore ci ha scritto per sapere quali sono le sue possibilità di pensionamento prima del compimento dei 67 anni con soli 20 anni di contributi versati chiedendoci: “Buongiorno, io ho vent’anni di contributi versati e compio i 63 anni il 1 ottobre, non c’è nessuna possibilità di poter andare in pensione prima dei 67 anni?”.

Per accedere alla pensione con 63 anni di età e con solo 20 anni di contributi l’unica possibilità è rappresentata dall’Ape volontario.

Si tratta di un anticipo pensionistico concesso tramite un prestito erogato dalle banche garantito dalla pensione di vecchiaia e che andrà, poi, restituito una volta in pensione, maggiorato dagli interessi, con microprelievi ventennali sulla pensione.

Ape volontario: ecco quali sono i requisiti

La misura è in vigore fino al 31 dicembre 2019 e per accedervi sono necessari i seguenti requisiti:

  • avere una età minima di 63 anni;
  • aver maturato una anzianità contributiva non inferiore a 20 anni;
  • avere un importo della futura pensione mensile, al netto della rata di ammortamento per il rimborso del prestito richiesto, pari o superiore a 1,4 volte il trattamento minimo dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO);
  • per i soggetti con riferimento ai quali il primo accredito contributivo decorre dal 1° gennaio 1996, avere un importo di pensione non inferiore a 1,5 volte l’importo dell’assegno sociale di cui all’articolo 3, comma 6, della legge n. 335 del 1995;
  • non essere titolare di pensione diretta o di assegno ordinario di invalidità.

Ape volontario, quanto viene erogato e come?

L’Ape viene erogato per un periodo minimo di 6 mesi e l’importo minimo è di 150 euro mensili.

L’importo massimo invece non può superare:

  • il 75% dell’importo mensile netto del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE, è superiore a 36 mesi;
  • l’80% dell’importo mensile netto del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE è superiore a 24, è pari o inferiore a 36 mesi;
  • l’85% dell’importo mensile netto del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE è compreso tra 12 e 24 mesi;
  • il 90% dell’importo mensile del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE è inferiore a 12 mesi.

Le rate mensili dell’Ape non costituiscono reddito e a tali somme si applica il tasso di interesse e il premio assicurativo a copertura del rischio di premorienza.

Simulatore Ape volontario

E’ possibile simulare l’erogazione dell’APE volontario tramite il simulatore online che calcola:

  • l’importo mensile;
  • la durata dell’APE;
  • la rata di rimborso mensile che sarà decurtata dall’importo di pensione.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.