In pensione a domanda o d’ufficio nel 2019?

Per i dipendenti della scuola quando avviene il pensionamento d'ufficio e quando, invece, serve presentare domanda?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Per i dipendenti della scuola quando avviene il pensionamento d'ufficio e quando, invece, serve presentare domanda?

Gentilissima signora Patrizia, sono nata il 12 10 1952. Sono docente di ruolo dal 1986 e due anni e nove mesi di preruolo. Vorrei sapere da lei se nel settembre 2019 andrò in pensione a domanda o d’ufficio. Grazie per l’eventuale risposta.

 

Il pensionamento per il personale del comparto scuola segue delle regole a se stanti rispetto a tutti gli altri tipo di quiescenza. Gli insegnanti, come è risaputo, possono accedere alla pensione in una sola finestra annuale, quella del 1 settembre di ogni anno.

La pubblica amministrazione è obbligata a collocare a riposo d’ufficio tutti i dipendenti che entro il 31 agosto di ogni anno hanno raggiunto i requisiti per il pensionamento.

I dipendenti del comparto scuola, quindi, che raggiungono i requisiti per la pensione di vecchiaia entro il 31 agosto di ogni anno sono collocati in pensione d’ufficio.

Tutti quelli che raggiungono i requisiti tra il 1 settembre e il 31 dicembre dell’anno possono accedere in ogni caso alla pensione ma presentando domanda.

In entrambi i casi va presentata la domanda di cessazione dal servizio a dicembre dell’anno precedente secondo le scadenze fissate annualmente da circolare MIUR.

Per quel che riguarda il suo caso, compiendo i 67 anni il 12 ottobre 2019, non verrà collocata a riposo d’ufficio ma dovrà presentare apposita domanda.

 

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti età pensionabile e calcolo, News pensioni, Pensione vecchiaia