IMU terreni agricoli, cosa cambia con la nuova classificazione dei Comuni

IMU terreni agricoli montani, cosa succede se il Comune è stato cancellato per effetto di riorganizzazione territoriale?

di , pubblicato il
IMU terreni agricoli montani, cosa succede se il Comune è stato cancellato per effetto di riorganizzazione territoriale?

Con circolare 14 luglio 2016, n. 4/DF, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è tornato ad affrontare l’argomento dell’esenzione IMU per i terreni agricoli montani. In particolare nel testo si trovano chiarimenti per quanto riguarda i terreni che si trovano in Comuni che sono stati oggetto di procedure di fusione, anche per incorporazione, nell’ambito della riorganizzazione del territorio effettuata mediante la “fusione tradizionale”.

Esenzione IMU terreni agricoli montani: totale o parziale?

La circolare sopra citata ribadisce che  “se accanto all’indicazione del comune non è riportata alcuna annotazione, significa che l’esenzione opera sull’intero territorio comunale. Se, invece, è riportata l’annotazione parzialmente delimitato, sintetizzata con la sigla “PD”, significa che l’esenzione opera limitatamente ad una parte del territorio comunale; all’uopo, per l’esatta individuazione delle zone agevolate occorre rivolgersi agli uffici regionali competenti … per i comuni compresi nei territori delle Province autonome di Trento e Bolzano e della Regione Friuli-Venezia Giulia sono fatte salve eventuali leggi di dette Province o Regione che delimitino le zone agricole in modo diverso da quello risultante dall’allegato elenco”.

Argomenti: ,