IMU e TASI seconda rata: scadenza dicembre, importo ed esenzioni

Seconda rata Tasi e Imu in scadenza: come arrivare pronti al 16 dicembre

di , pubblicato il
Seconda rata Tasi e Imu in scadenza: come arrivare pronti al 16 dicembre

Il 16 dicembre 2016 è in calendario fiscale la scadenza della seconda rata Imu e Tasi. Quali sono le regole da tenere presente e quali le novità previste?

Per il momento appare accantonata l’ipotesi di riunire Tasi e Imu nella cd Imi.

Imu e Tasi: come e quando pagare la seconda rata 2016

Il 16 dicembre dunque i due pagamenti restano separati.

Nessuna novità sulle modalità di pagamento: F24 o bollettino postale, anche precompilato. La data è unica in tutta Italia mentre le aliquote variano di Comune in Comune e possono subire aumenti anche tra la prima rata di acconto e la seconda di saldo.

Ricordiamo che le prime case sono esenti dal pagamento Imu e Tasi, fatta eccezione degli immobili di lusso.

Imu e Tasi 2016: tutte le esenzioni

Oltre alla prima casa non pagano quelle equivalenti, esempi tipo sono gli anziani che hanno residenza nelle case di riposo oppure gli immobili ceduti in comodato a parenti di primo grado.

IMU e TASI non sono dovuti neanche per:

  • abitazione assegnata al coniuge in casi di separazione oppure divorzio;
  • fabbricati ad utilizzo strumentale per attività agricole;
  • terreni agricoli o posseduti da coltivatori diretti;
  • immobili d’impresa (imbullonati);
  • immobili di cooperative edilizie;
  • unico immobile del personale di polizia o vigili del fuoco e forze dell’ordine a patto che non vi abbia dimora abituale e non lo ceda in locazione;
  • alloggi sociali

Insomma una lista abbastanza ampia che si spera sia destinata a crescere.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.