Imu, Tasi e Tari, si va verso lo sconto del 20% se si accetta il pagamento tramite l’Addebito Diretto

Sconto Imu del 20% per chi paga attraverso RID, ma attenzione lo dovrà essere approvato tramite delibera dalle singole amministrazioni locali.

di , pubblicato il
Sconto Imu del 20% per chi paga attraverso RID, ma attenzione lo dovrà essere approvato tramite delibera dalle singole amministrazioni locali.

Sconti in vista sulle imposte locali dell’Imu, Tasi e Tari, a prevederlo è un recente emendamento al Decreto Rilancio, attualmente in fase di approvazione in Parlamento.

La misura dello sconto è del 20%, ma soltanto ad una condizione, se si sceglie il pagamento attraverso la domiciliazione bancaria (RID).

Ad ogni modo, la riduzione dei tributi locali dovrà essere approvata tramite delibera dalle singole amministrazioni, lasciando ai comuni un certo margine di discrezionalità sulla possibilità di attivare lo sconto oppure no.

Leggi: “Ecobonus 110% non solo sulle case, sconto IMU e bonus musica: tutte le novità sul fronte dei bonus in arrivo

 

Sconti sui tributi locali, ma come funziona?

Come già detto, allo stato attuale, si tratta soltanto di un emendamento al decreto Rilancio, che dovrà essere approvato a giorni.

L’emendamento (art. 118 del decreto rilancio) è stato apportato dal deputato Massimo Garavaglia (Lega) è prevede, appunto, uno sconto del 20% sui tributi locali se il contribuente accetta il pagamento tramite Rid (rapporto interbancario diretto).

Il rapporto interbancario diretto o RID, sostanzialmente, è un servizio di incasso crediti basato su un’autorizzazione continuativa conferita dal debitore alla propria banca di accettare gli ordini di addebito provenienti da un creditore.

In questo modo, oltre che ad un notevole risparmio, il processo di pagamento diventa più snello e veloce.

Ricordiamo che per avere ulteriori dettagli sulla misura in oggetto, bisognerà attendere la lettura dei testi definitivi. Staremo a vedere quali saranno gli sviluppi di questa vicenda.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,