Imu separati, chi deve pagare la tassa sugli immobili

Chi deve pagare la tassa sugli immobili, l'Imu, in caso di separazione? Il coniuge assegnatario della casa o il proprietario?

Condividi su
Seguici su
Alessandra Caparello

imu separati

Imu coniugi separati. Chi deve pagarla?

Imu separati. Su chi incombe l’obbligo di pagamento della tassa sugli immobili in caso di separazione?

 Imu separazione

 L’Imu, la nuova tassa sugli immobili introdotta dalla manovra salva Italia, il DL 201/11 convertito in legge n. 214 del 2011, deve essere versata da chi vive nell’immobile. Se i coniugi sono separati, il pagamento dell’Imu spetta al coniuge assegnatario, che vive effettivamente nell’appartamento.

 Imu coniugi separati

 In caso di separazione o divorzio e di assegnazione della casa coniugale ad uno dei due coniugi, l’Imu deve essere pagata solo dal coniuge al quale è stata assegnata la casa coniugale. Quindi l’unico soggetto passivo dell’imposta sugli immobili sarà il coniuge assegnatario, il quale beneficerà delle agevolazioni sulle abitazioni principali, se dimorante e residente.

 Imu separati e detrazioni

C’è da dire anche che se il coniuge assegnatario della casa possiede sia la dimora che la residenza nell’immobile in questione, ha comunque diritto alle detrazioni Imu, sia come prima casa sia per i figli a carico. Infine, sempre in tema di Imu per coniugi separati, occorre precisare che se i coniugi posseggono due appartamenti cointestati al 50%, il coniuge assegnatario della casa coniugale ha comunque diritto all’intera agevolazione prima casa.

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Imu per coniugi separati: separazioni fittizie per pagare meno tasse

Seguici su Facebook

Condividi su
Seguici su

Commenta la notizia


Il nostro Magazine: Fisco

View my Flipboard Magazine.




SULLO STESSO TEMA