Imu, rinvio a settembre solo per la prima casa

Ieri sera il Consiglio dei ministri del neo Governo Letta ha approvato il rinvio del pagamento dell'acconto Imu sulla prima casa da giugno a settembre, ma per adesso il decreto non c'è

di , pubblicato il
Ieri sera il Consiglio dei ministri del neo Governo Letta ha approvato il rinvio del pagamento dell'acconto Imu sulla prima casa da giugno a settembre, ma per adesso il decreto non c'è
Il Premier incaricato Letta annuncia la sospensione dell’Imu a settembre

Imu rinvio a settembre per il pagamento dell’acconto sulla prima casa ma per ora niente decreto ad hoc.

 Cdm: sì al rinvio Imu a settembre

Ieri si è riunito il Consiglio dei Ministri che ha definitivamente approvato il rinvio del pagamento Imu a settembre per l’acconto che riguarda la prima casa, ma per ora nessun decreto ad hoc si profila all’orizzonte. Trova così conferma definitiva l’indiscrezione trapelata nelle ultime ore precedenti al Consiglio dei ministri riunitosi ieri alle 18 sul probabile rinvio del pagamento Imu a settembre, 3 mesi in più di tempo per mettere mano alla disciplina sulla tassa sugli immobili, introdotta dalla manovra salva Italia, il decreto legge n. 201/2011 convertito in legge n. 214 del 2011 ( si veda il nostro articolo Pagamento Imu, possibile rinvio a settembre). 

Decreto Imu? Al prossimo Cdm 

Se nel discorso di insediamento alla Camera il neo premier incarico Letta aveva annunciato la sospensione dell’Imu a giugno, in attesa di una revisione della disciplina sulla tassa sugli immobili introdotta dalla manovra salva Italia, ieri pomeriggio si è accordati il via libera alla sospensione a settembre. E’ stato direttamente il neo ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, a spiegare che c’è “l’impegno politico a sospendere la rata di giugno”. Il Governo, secondo le parole di Saccomani, inoltre si è impegnato a rivedere l’intera tassazione sugli immobili entro i 100 giorni dalla scadenza della prima rata Imu di giugno, scadenza che rimane ancora in vigore per i capannoni industriali.Il decreto ad hoc sarà approvato, si dice, già al prossimo Consiglio dei ministri, che potrebbe tenersi già domenica.

Un rinvio questo deciso per “evitare provvedimenti affrettati”.

Argomenti: