Imu prima casa, pagamento rinviato a settembre

Il Consiglio dei Ministri approva il decreto che rinvia il pagamento Imu per la prima casa e immobili rurali a settembre. Rifinanziata la CIG in deroga

di , pubblicato il
Il Consiglio dei Ministri approva il decreto che rinvia il pagamento Imu per la prima casa e immobili rurali a settembre. Rifinanziata la CIG in deroga

Approvato il decreto che sospende la rata Imu di giugno, rinviandola a settembre, ma solo per la prima casa, immobili rurali escludendo quelli di pregio. Trovato un miliardo di euro per il rifinanziamento della  CIG in deroga.

Cdm: approvato il decreto Imu

Il Consiglio dei ministri del nuovo governo Letta ha approvato il decreto Imu sullo stop provvisorio al pagamento della tassa sugli immobili a giugno, la prima rata 2013, rinviando il tutto a settembre e solo sulla prima casa. “Il decreto varato” – ha detto il Premier Letta – “dà le prime risposte che riguardano le famiglie, le imprese i lavoratori. Dentro un’azione già cominciata con il precedente governo con il decreto sui pagamenti per la pubblica amministrazione”.

Stop pagamento Imu a giugno

Per ciò che riguarda la sospensione del pagamento Imu il prossimo 17 giugno 2013 non ci sarà, ma solo in relazione alla prima casa, le relative pertinenze e perle cooperative edilizie a proprietà indivisa, gli Iacp e gli immobili rurali.

Niente sospensione per immobili di pregio

Rimangono esclusi dalla sospensione provvisoria gli immobili di pregio, intendendo per tali ville, castelli e fabbricati signorili in genere.

Riforma tassa sulla casa entro agosto

L’adozione definitiva del decreto Imu è l’occasione per il Premier incarico Letta per annunciare la riforma della tassazione sugli immobili che avverrà entro la fine dell’estate. Una riforma della tassa sul mattone che potrebbe portare alla anscita, come si era prospettato nei giorni scorsi, della cosiddetta “service tax”, ossia un’imposta che racchiude Imu e Tares insieme. Non sarà però una riforma certa visto che il Premier Letta ha stabilito che se questa non verrà adottata entro il 31 agosto, si tornerà a pagare l’Imu secondo i criteri ordinari.

CIG in deroga, finanziamento per 1 miliardo di euro

Ma non solo Imu, Il Consiglio dei Ministri appena concluso, ha anche dato il via libera al rifinanziamento della CIG in deroga. “Facciamo il rifinanziamento della Cig per un miliardo tondo”, ha  detto il Presidente del Consiglio dei Ministri Letta al termine dei lavori. Un miliardo tondo contro i circa 496 milioni di euro, cifra trapelata nella mattinata di oggi. Il Premier rassicura anche sulla copertura finanziaria del rifinanziamento della casa integrazione in deroga. Questo miliardo tondo ha a che fare con la voce di bilancio in parte dai fondi produttività che non venivano utilizzati e con un impegno scritto a rimettere le risorse.

 

Argomenti: