Imu italiani residenti all’estero: bluff per esenzione pensionati?

Esenzione IMU pensionati residenti all’estero: vale solo in questi casi

di , pubblicato il
Esenzione IMU pensionati residenti all’estero: vale solo in questi casi

Sono molti i pensionati italiani residenti all’estero ma proprietari di un immobile sfitto in Italia. Questi connazionali devono pagare l’IMU? La risposta non è univoca e per analizzare il proprio caso e capire se vale o meno l’esenzione bisogna fare un passo indietro su questa delicata questione fiscale. Dallo scorso anno, tra i punti di forza della campagna elettorale del Pd, c’è proprio un intervento in questo senso a favore di tutti i pensionati.

Imu pensionati all’estero: le esenzioni in vigore

Al momento però è bene frenare gli entusiasmi: la norma infatti è stata approvata ma solo per i pensionati iscritti all’AIRE cheinoltrericevono una pensione (di vecchiaia, di invalidità o come superstiti) da parte di un ente previdenziale straniero e non anche dall’Inps. Il perché di questa misura si ignora ma il limite crea disparità di trattamento evidenti. Vero è che già nelregime ICI, il Pdl escluse dall’abolizione dell’Ici sulla prima casa gli italiani residenti all’estero, ma escludere i pensionati INPS oggi dall’esenzione IMU appare una discriminazioni incomprensibile. Il requisito dell’ente previdenziale straniero peraltro riduce di molto la forbice dei potenziali beneficiari. Quanti sono infatti gli italiani con residenza all’estero che ricevono l’accredito della pensione da un ente straniero? Senza contare che ci sono alcuni Paesi del Centro America o dell’Africa o dell’Asia che ancora non prevedono il diritto alla pensione e nei quali l’assegno mensile è un lusso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,