IMU 2021: regole di calcolo base imponibile

I dati che occorrono per il calcolo della base imponibile IMU 2021 sono la rendita catastale (per i fabbricati), il reddito dominicale (per i terreni agricoli) e il valore venale in comune commercio (per le aree edificabili)

di , pubblicato il
IMU 2021: regole di calcolo base imponibile

Si avvicina la scadenza per l’acconto IMU 2021, fissata al 16 giugno (il saldo, scade, invece, il 16 dicembre 2021).

Resta fermo che l’IMU è un tributo dovuto su base annua (12 mesi) ed in funzione della percentuale di possesso e dei mesi di possesso nell’anno stesso (computando per intero il mese in cui il possesso si protrae per più di 15 giorni).

L’IMU è calcolata applicando alla base imponibile le diverse aliquote deliberate dal comune a seconda della tipologia di immobile oggetto del tributo stesso.

La base di calcolo per l’IMU

Per il calcolo dell’IMU 2021 (come per gli anni passato), occorre in primis determinare la base imponibile. Il punto di partenza di tale calcolo è:

In ogni caso, una volta determinata la base imponibile, ai fini del calcolo IMU occorre rapportarla, come detto, alla percentuale e mesi di possesso.

Base imponibile IMU 2021 fabbricati

In dettaglio, se trattasi di fabbricati, la base imponibile IMU 2021 è data da dalla rendita catastale, rivalutata del 5% e poi moltiplicata per i seguenti coefficienti:

  • 160, se trattasi fabbricati di categoria catastale A (tranne A/10)
  • 80, se trattasi fabbricati di categoria catastale A/10
  • 140, se trattasi fabbricati di categoria catastale B
  • 55, per fabbricati di categoria catastale C/1
  • 160, se trattasi fabbricati di categoria catastale C/2, C/6 e C/7
  • 140, se trattasi fabbricati di categoria catastale C/3, C/4 e C/5
  • 65, se trattasi fabbricati di categoria catastale D (tranne D/5)
  • 80, se trattasi fabbricati di categoria catastale D/5.

Esempio

Fabbricato di categoria A/2 con rendita catastale di 500 euro. In tal caso:

  • Base imponibile IMU 2021 = (500 x 1,05) x 160 = 84.000 euro

Calcolo IMU 2021: base imponibile per terreni agricoli e aree edificabili

Per i terreni agricoli la base imponibile IMU 2021 è costituita dal valore ottenuto applicando all’ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio dell’anno 2021, rivalutato del 25%, un moltiplicatore pari a 135.

Esempio

Terreno agricolo con reddito dominicale pari a 100 euro. La base imponibile IMU 2021 è data da:

  • (100 x 1,25) x 135 = 16.875

Infine, per le area edificabile, la base imponibile per l’IMU 2021 è data dal valore venale in comune commercio al 1° gennaio 2021, o a far data dall’adozione degli strumenti urbanistici, avendo riguardo alla zona territoriale di ubicazione, all’indice di edificabilità, alla destinazione d’uso consentita, agli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, ai prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe (il consiglio è quello di rivolgersi all’ufficio tributi del comune per conoscere il valore dell’area edificabile).

Potrebbero anche inteerssarti:

Argomenti: ,