Imu 2015, come richiedere il bollettino precompilato

IMU 2015, bollettino precompilato solo su richiesta: non arriverà a casa in automatico. Info e scadenza

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
IMU 2015, bollettino precompilato solo su richiesta: non arriverà a casa in automatico. Info e scadenza

Come per la Tasi, anche per l’IMU 2015 va richiesto il bollettino precompilato. La bagarre legislativa in merito alle due imposte sugli immobili si è infatti conclusa con un compromesso: si ai bollettini precompilati ma senza obbligo di spedizione per le amministrazioni comunali a tutti i contribuenti tenuti al pagamento. Per ottenere il bollettino IMU 2015 quindi bisognerà fare esplicita richiesta. Dal punto di vista legislativo la questione è a ben vedere piuttosto complessa: il riferimento è alla legge n. 147 del 2013 e nello specifico al c. 689, in cui prevede che, a partire dal 2015, i modelli per il pagamento di IMU e Tasi dovranno essere inviati direttamente a casa da parte delle amministrazioni comunali. Nel successivo decreto ministeriale di attuazione della norma però viene specificato che i bollettini saranno inviati solamente dietro richiesta.

Bollettino IMU 2015: come fare richiesta

L’iter per ottenere il bollettino precompilato utile al pagamento IMU 2015 è semplice: i contribuenti interessati dovranno recarsi all’ufficio competente. Fin qui tutto facile, o almeno sembrerebbe. Il problema però è che ci sono ad oggi diversi Comuni in ritardo con le delibere sulle aliquote Imu e Tasi da applicare per il 2015. Per i Comuni che non avranno deliberato diversamente entro il prossimo 30 luglio, le aliquote resteranno quelle dello scorso anno per poi procedere con eventuali conguagli o rimborsi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi

I commenti sono chiusi.