IMU 2014, ecco chi sono gli esenti dalla scadenza del 16 giugno

Ecco chi sono i soggetti esenti dal pagamento IMU in scadenza il prossimo 16 giugno 2014

di , pubblicato il
Ecco chi sono i soggetti esenti dal pagamento IMU in scadenza il prossimo 16 giugno 2014

Ecco i casi di esenzione e i soggetti esenti, ossia che non sono soggetti al pagamento dell’IMU in scadenza il 16 giugno, né al saldo di dicembre 2014. Non solo Tasi, ma il 16 giugno 2014 un’altra scadenza molto importante riguarderà gli italiani proprietari di case, ossia l’appuntamento con l’IMU che sopravvive all’avvento della IUC, ma non ci sarà sulla prima casa, ossia l’abitazione principale eccetto che non sia un immobile di lusso, quindi rientrante nelle categ. catas. A1, A8 e A9.

IMU scadenza giugno 2014: ecco per chi

A riassumere brevemente sono chiamati al pagamento IMU 2014 entro il 16 giugno:

  • proprietari di prima casa di lusso, signorile e di pregio ( A1, A8 e A9)
  • seconde case
  • negozi

Si rinvia a: Calcolo IMU 2014: ecco come fare IMU prima e seconda casa 2014. Ecco chi paga e come il 16 giugno   Sono esenti IMU 2014 le abitazione principali non di lusso, e quelle assimilate. Cosa si intende per immobili assimilati ad abitazione principale che sono esenti IMU 2014?

Esenzioni IMU 2014: ecco su quali immobili non si paga

La risposta la danno i Comuni che possono considerare adibita ad abitazione principale:

  •  l’immobile posseduto a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che fissano la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata;
  •  l’immobile posseduto dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata.

Esenzione IMU 2014 anche per:

  •  la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
  •  le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
  •   fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali;
  • l’unico immobile, iscritto o iscrivibile nel Catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, e dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica.
Argomenti: