Imu 2013, aumento Iva, Tares e redditometro. Ecco il Fisco che verrà

Imu 2013, Tares, aumento Iva, nonchè tra gli strumenti di lotta all'evasione redditometro, controllo conti correnti e spesometro. Ecco quali sono le misure fiscali che ci attendono nei prossimi mesi

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Imu 2013, Tares, aumento Iva, nonchè tra gli strumenti di lotta all'evasione redditometro, controllo conti correnti e spesometro. Ecco quali sono le misure fiscali che ci attendono nei prossimi mesi
Imu 2013, aumento Iva, redditometro e Tares. Cominciamo a fare i conti

Imu 2013, controlli da redditometro, aumento Iva, nonché controllo conti correnti e spesometro. Ecco cosa ci attende nei prossimi mesi.

 Da poco passate le elezioni e la bufera seguita che si ritorna a parlare di Fisco e contribuenti. Cosa ci attende per i prossimi mesi? Ecco una breve panoramica delle misure fiscali che saranno protagoniste della prossima stagione.

 Redditometro 2013, partono i controlli

 Si parte dei controlli derivanti dal nuovo redditometro 2013. Dopo vari tira e molla, conferme e smentite, da questo mese di marzo appena iniziato dovrebbe partire i controlli fiscali derivanti dall’accertamento sintetico. Soggetti a controllo un campione di circa 70.000 contribuenti per un totale di circa 35mila controlli fiscali, ma solo quando non ci sarà congruità tra quanto dichiarato e quanto speso, con unno scostamento del 20%, ma in ogni caso sopra i 12mila euro annui in più accertati. Almeno così ha precisato Befera. Il nuovo redditometro 2013 ha come obiettivo primario quello di combattere l’evasione fiscale. Un obiettivo perseguito anche con l’introduzione di altre misure, anzi strette fiscali che caratterizzano i mesi a seguire. Stiamo parlando del controllo conti correnti e dello spesometro.

 Controllo conti correnti

Da fine marzo/inizio aprile ( proroghe permettendo), banche, poste, società di intermediazione e quant’altro) saranno obbligati annualmente a comunicare le movimentazioni bancarie  e postali, e in particolare i saldi iniziali e quelli finali di periodo, gli importi riferibili agli accrediti e agli addebiti, nonché la frequenza degli accessi alle cassette di sicurezza, le gestioni patrimoniali e delle carte di credito e le garanzie e i finanziamenti ad un super archivio fiscale, collocato in una sezione speciale dell’Anagrafe tributaria., quindi tutti i dati dei nostri conti correnti. Il fine è creare un super archivio dei grandi evasori italiani. ( Si veda il nostro articolo Controllo conti correnti: nasce la lista dei grandi evasori).

Spesometro 2013

 Sempre in tema di comunicazioni al Fisco si ricorda l’avvio a luglio prossimo dello strumento dello spesometro che prevede l’obbligo per tutti i soggetti passivi IVA di comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate le operazioni di importo pari o superiore ad Euro 3.000,00 per le quali sussiste l’obbligo di emissione di fattura e di Euro 3.600,00  per le quali sussiste l’obbligo di corrispettivi, dando così la possibilità all’ Amministrazione Finanziaria di ottenere maggiori e più dettagliate informazioni in riferimento alle singole operazioni effettuate. (Si veda il nostro articolo Spesometro rinviato al 3 luglio 2013).

Aumento Iva

Tra le altre misure che ci attendono a luglio ci sarà il famigerato aumento Iva di un punto percentuale, passando così dall’attuale aliquota del 21 al 22%. Sempre che il nuovo Esecutivo che si andrà presto ad insediare, non attuerà misure diverse in merito. (Si veda il nostro articolo Aumento Iva al 22% dal 2013. Non si tocca l’aliquota al 10).

Imu 2013

Il prossimo 18 giugno saranno chiamati alla cassa per il pagamento Imu 2013 tutti i contribuenti proprietari di immobili. Il pagamento potrà essere fatto in un’unica soluzione o in due rate, con il modello F24 Imu o con il bollettino postale. Sempre una bella batosta sarà, anche perchè coinciderà con il pagamento qualche giorno dopo, della prima rata della Tares, la nuova tassa sui rifiuti e servizi indivisibili comunali ( si veda il nostro articolo Scadenze fiscali 2013, tra Tares e Imu doppia batosta). L’Imu è stata la protagonista di quest’ultima campagna elettorale, ma molto spesso gli esponenti politici si sono dimenticati delle altre misure, anzi batoste fiscali che attendono i contribuenti nei mesi a venire.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Spesometro

I commenti sono chiusi.