Imposta di bollo conto corrente: a quanto ammonta e in quali casi va pagato

Vediamo cosa è l'imposta di bollo, da chi è dovuta e in quali casi esiste l'esenzione.

di , pubblicato il
Vediamo cosa è l'imposta di bollo, da chi è dovuta e in quali casi esiste l'esenzione.

L’imposta di bollo sui conti corrente è in vigore dal 2012 ed è un importo che va pagato su conti correnti bancari e postali per un importo pari a 34,20 euro per titolari che siano persone fisiche e pari a 100 euro per titolari diversi da persone fisiche.

L’imposta di bollo è dovuta, in ogni caso, solo sui conti corrente con giacenza media calcolata trimestralmente che superi i 5mila euro.

Il pagamento dell’importo, che è annuale, può essere pagato mensilmente, trimestralmente, semestralmente o annualmente.

Imposta di bollo: come sapere se è dovuta?

Come abbiamo detto poc’anzi, l’imposta di bollo è dovuta quando la giacenza media sul conto corrente è maggiore di 5mila euro. La giacenza media si calcola sommando i saldi quotidiani del conto corrente e dividendo la somma ottenuta per i giorni di rendicontazione. In caso di conti cointestati, invece, la giacenza media si calcola in base alla quota di detenzione di ciascun intestatario.

Per i clienti che detengono, invece, più rapporti di conti corrente, l’imposta di bollo sarà dovuta per ciascuno di essi, la cui giacenza media superi i 5mila euro.

L’importo dell’imposta di bollo è prelevata in automatico su quanto presente sul conto corrente anche se sono previsti particolari casi di esenzione dal pagamento.

Esenzione pagamento imposta di bollo: in quali casi?

Oltre al conto corrente con giacenza media inferiore ai 5mila euro ci sono altre ipotesi in cui il titolare potrebbe essere esente dal pagamento dell’imposta di bollo.

E’ il caso, ad esempio, del correntista che abbia un Isee inferiore a 7500 euro annui e che rientri nella categoria dei titoli esclusi  dal pagamento delle spese bancarie o il caso del conto corrente online che nell’offerta prevedono proprio l’esenzione del pagamento dell’imposta di bollo. L’imposta di bollo, non è dovuta, tra l’altro, neanche nei casi in cui il saldo del conto corrente sia negativo.

Leggi anche:Conto corrente: come non pagare l’imposta di bollo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,