Il risarcimento danni va dichiarato nel 730? Quando si pagano le tasse

La possibilità che il risarcimento venga tassato dipende dal tipo di importo.

di , pubblicato il
Tasse addio se sono dei balzelli, ecco tutte le piccole imposte pronte a sparire
In questo articolo ci soffermiamo sugli aspetti fiscali del risarcimento danni: l’importo è tassato? La risposta è che: dipende.
Bisognerebbe infatti distinguere il tipo di risarcimento per poter analizzare le trattenute eventualmente applicate.

Lucro cessante o danno emergente: l’importo è tassato?

La possibilità che il risarcimento venga tassato dipende dal tipo di importo. Più nello specifico, se la somma è stata riconosciuta a titolo di sostituzione o integrazione di componenti reddituali, allora si parla di lucro cessante. L’importo costituisce reddito della stessa categoria dei redditi sostituiti o integrati. Se, invece, parliamo di una somma a titolo di risarcimento di una perdita economica subita dal patrimonio (più propriamente detto “danno emergente”), il trattamento ai fini fiscali può variare in base alla natura del soggetto beneficiario. Più in particolare se il destinatario è una persona fisica non ci sono tasse da pagare.

Leggi anche:

Responsabilità professionisti: aggiornamenti sulla DASPO e risarcimento danni

Argomenti: ,