Il Reddito di Emergenza 2021, quando sarà pagata la seconda rata del REM?

Il Reddito di Emergenza 2021, quando sarà pagata la seconda rata del REM? E la terza e la quarta? Quanto tempo ancora c'è da aspettare? Gli aggiornamenti.

di , pubblicato il
Il Reddito di Emergenza 2021, quando sarà pagata la seconda rata del REM?

Per quel che riguarda il Reddito di Emergenza del 2021, quando sarà pagata la seconda rata del REM? Perché con il decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, che è noto anche come decreto Sostegni-bis, la misura anti-Covid per aiutare le famiglie in difficoltà economica è stata prorogata. Precisamente, dall’1 e fino al 31 luglio del 2021 è stato possibile presentare domanda. In proprio dal sito Internet dell’INPS, o tramite i patronati, proprio per ricevere le nuove quote del REM. Nello specifico, per i mesi di giugno, di luglio, di agosto e di settembre del 2021.

Per il Reddito di Emergenza del 2021, su quando sarà pagata la seconda rata del REM, c’è da dire innanzitutto che i primi pagamenti, legati proprio al Sostegni-bis, sono stati effettuati nella seconda metà dello scorso mese di agosto. Ragion per cui la nuova tranche è attesa dalla seconda metà del corrente mese di settembre.

Il Reddito di Emergenza 2021, quando arriva la seconda rata del REM?

Di riflesso, per il Reddito di Emergenza del 2021, la terza e la quarta rata del sussidio sarà erogata dall’INPS, probabilmente, nei mesi di ottobre e di novembre. Dopodiché, cosa succederà al REM? Sarà prorogato?

Al riguardo c’è da dire che il destino della misura è quello che prima o poi non sarà confermato. Dato che il REM è proprio una misura emergenziale anti-Covid peraltro in parallelo con il Reddito di Cittadinanza. Il sussidio che, al netto di eventuali correttivi nel futuro, rispetto al REM è una misura decisamente più strutturale.

Quanto spetta alle famiglie che percepiscono il REM?

Detto questo, quanto spetta alla famiglie che, avendo presentato la domanda entro il 31 luglio del 2021, sono beneficiarie del Reddito di Emergenza del 2021? Al riguardo c’è da dire che, per quattro mesi, l’importo riconosciuto varia.

Da un minimo di 400 euro ad un massimo di 840 euro mensili in base alla composizione ed al numero di componenti della famiglia. Al pari del Reddito di Cittadinanza, infatti, pure per il Reddito di Emergenza 2021 l’importo riconosciuto alle famiglie beneficiarie si calcola in base alla scala di equivalenza.

Argomenti: ,