Il Caregiver può andare in pensione anticipata? Le alternative

Pensione anticipata in qualità di Caregiver, con 58 anni e 33 anni di contributi: analizziamo le alternative possibili.

di , pubblicato il
assistenza familiare legge 104 e part-time

Salve, volevo chiedere se c’è qualche forma per andare in pensione in anticipo: ho 58 anni e 33 di contributi, aderisco al fondo cometa dal 1996, assisto (convivo) con parente di primo grado con handicap comma 3 art.3 legge 104. (caregiver) dal 2007. Gradirei avere informazioni in merito o il lavoro che dista da casa oltre 50 km ed ho seri problemi a conciliare famiglia, figli ecc.

Vi ringrazio anticipatamente. Cordialmente.

Pensione anticipata in qualità di Caregiver

La figura di Caregiver è tutelata dalla normativa, ed è stata inserita nelle forme di tutela a livello pensionistico: nell’Ape Sociale e nella Quota 41.

I requisiti per queste due misure sono diversi: nell’Ape Sociale bisogna aver compiuto 63 anni di età con 30 anni di contributi e occuparsi almeno da sei mesi del familiare in situazione di handicap grave con legge 104 art. 3 comma 3.

Per la Quota 41, vale lo stesso principio dei sei mesi come Caregiver, ma bisogna aver maturato almeno 41 anni di contributi indipendentemente dall’età.

In entrambe le misure lei non rientra. Prevista un’alternativa per chi ha aderito almeno da cinque anni ad un fondo pensionistico: vediamo di cosa si tratta.

La Rendita integrativa Temporanea Anticipata con anticipo di cinque anni

Per tutti coloro che si trovano vicini al raggiungimento del diritto alla pensione di vecchiaia: 67 anni dal 2019 e hanno maturato almeno cinque anni in un fondo pensionistico; possono richiedere la RITA.

Per poter fruire della Rendita Integrativa RITA, gli iscritti ai fondi pensione devono possedere i seguenti requisiti:

1)     Il lavoratore deve cessare l’attività lavorativa;

2)     È richiesta un’età anagrafica dalla pensione di vecchiaia entro 5 anni successivi alla cessazione dell’attività lavorativa

3)     Requisito di minimo 20 anni di contributi di cui almeno 5 versati in fondo pensione

Per i lavoratori disoccupati da lunga durata:

1)     Il lavoratore deve cessare l’attività lavorativa;

2)     È richiesta un’età anagrafica della pensione di vecchiaia entro 10 anni successivi alla cessazione dell’attività lavorativa

3)     Requisito di minimo 20 anni di contributi di cui almeno 5 versati in fondo pensione

4)     Disoccupato da almeno 24 mesi

Non è richiesta l’attestazione dell’Inps per la sussistenza dei requisiti.

La domanda di Rendita viene effettuata direttamente presso il fondo di appartenenza; in questo caso il Fondo Cometa. Al momento lei non ha il requisito anagrafico per poter aderire alla Rita.

Lavoro da casa distante 50 Km

In riferimento alle informazioni sulla distanza del posto di lavoro da casa; se si riferisce alla persona d’assistere, lei ha diritto ai permessi legge 104 e se ci sono i presupposti al congedo straordinario legge 151 retribuito di due anni; anche frazionati. Alcuni contratti riconoscono al dipendente anche la distanza chilometrica da casa, da non confondersi con la trasferta. La Cassazione ha chiarito nella sentenza n. 7966/11, che: solo se prevista da contratto o accordi sindacali può essere riconosciuta al dipendente un’indennità pari ad un quinto del prezzo della benzina super.

Nel caso che la sua azienda abbia più sedi, e vi è una sede più vicina con un posto vacante, può chiedere il trasferimento in base all’esigenza di Caregiver.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.