Il bonus affitti guadagna un altro mese

Bonus affitti esteso per le imprese e professionisti attivi nel settore del turismo. Come fruire dello sconto sul canone di locazione.

di , pubblicato il
bonus-affitti

Un altro mese di proroga per il bonus affitti causa covid. Lo stabilisce il decreto Sostegni bis convertito da poco in legge e che è intervenuto sul credito d’imposta relativo alla locazione di immobili per uso commerciale del settore turistico.

In sostanza è concessa una ulteriore proroga, fino al 31 luglio 2021, a favore delle imprese turistiche e ricettive per fruire del bonus affitti. Cioè ai gestori di attività commerciali strettamente legate al turismo e centri termali che hanno subito danni a causa della pandemia.

Bonus affitti esteso al 31 luglio

Nel dettaglio, il bonus affitti è stato prorogato fino al 31 luglio per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator, con le vecchie modalità di calcolo.

Si tratta di un credito di imposta che vale il 60 per cento del canone di locazione mensile. E’ riconosciuto alle imprese e ai professionisti che abbiano realizzato ricavi o compensi non superiori a 15 milioni di euro. E’ riconosciuto, invece, il 50 per cento di credito d’imposta dell’ammontare mensile dei canoni per affitto d’azienda.

Il bonus affitti è valido solo se l’attività ha subito un calo del fatturato pari ad almeno il 30 per cento. Tale calo deve essere rilevato nel confronto tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi di due periodi: 1° aprile 2020 e il 31 marzo 2021 e 1° aprile 2019 e il 31 marzo 2020.

A differenza del bonus affitti riservato ad altri settori, per il turismo si fa riferimento alla variazione sulle singole mensilità.

Come utilizzare il credito di imposta

Il credito di imposta per le imprese o professionisti di cui sopra potrà essere utilizzato direttamente in compensazione nel modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Ma anche utilizzarlo nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa. Il credito d’imposta riconosciuto può anche essere ceduto al locatore o a soggetti terzi attraverso apposito modello messo a disposizione sulla piattaforma dell’Agenzia delle Entrate.

Argomenti: ,