Ho fatto domanda per il reddito di cittadinanza: come controllo avanzamento, esito e approvazione?

Hai fatto domanda per il reddito di cittadinanza? Ecco come verificare lo stato di avanzamento della pratica e conoscere l'esito della valutazione.

di , pubblicato il
Hai fatto domanda per il reddito di cittadinanza? Ecco come verificare lo stato di avanzamento della pratica e conoscere l'esito della valutazione.

Quanto tempo passa dalla domanda per il reddito di cittadinanza alla comunicazione dell’esito? C’è un modo attraverso il quale il richiedente può controllare lo stato di avanzamento della pratica? Tra coloro che nei giorni scorsi si sono recati alle Poste, ai Caf o hanno fatto istanza per il reddito di cittadinanza online, questa ora è la domanda più ricorrente.

In merito allo stato di avanzamento della domanda per il reddito di cittadinanza quindi come sapere a quale step si trova?

Chi approva le domande del reddito di cittadinanza? Modalità e tempi

Facciamo prima di tutto chiarezza su un aspetto importante.

Aver presentato domanda per il reddito di cittadinanza a partire dal 6 marzo scorso, non implica al momento alcuna valutazione dei requisiti. Le Poste infatti si limitano ad accogliere le domande e a trasmetterle, a partire dal 20 marzo, all’Inps. E’ quest’ultimo dunque competente per l’analisi delle richieste. Il fatto che alle Poste vi abbiano accettato la domanda per il RdC quindi non significa che sia stata approvata la richiesta: è solo uno step formale. Come abbiamo visto, in caso di accoglimento della domanda per il sussidio, il richiedente, a seconda della modalità scelta in fase di compilazione, riceverà un sms o una email. Non è ancora certa la data del primo accredito del reddito sulla carta, verosimilmente si arriva ai primi di maggio. In ogni caso l’sms o l’email conteranno anche indicazioni sulla data per il ritiro della carta alle Poste.

Nel frattempo chi ha fatto domanda per il RdC può verificare personalmente online lo stato di avanzamento della pratica. Basta accedere al sito dell’Inps con le proprie credenziali e collegarsi alla sezione Prestazioni e Servizi. Come già accadeva per la Naspi si può visualizzare lo Stato di Avanzamento della Pratica inserendo i propri dati personali. Tenuto conto delle tempistiche minime comunque, appare inutile avviare questa procedura di controllo prima della seconda metà di aprile perché non si troveranno verosimilmente grossi aggiornamenti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,