730 precompilato: come funziona

Guida al modello 730 precompilato, come funziona la dichiarazione dei redditi precompilata dal Fisco che sarà possibile modificare dal 1 maggio 2015

di , pubblicato il
Guida al modello 730 precompilato, come funziona la dichiarazione dei redditi precompilata dal Fisco che sarà possibile modificare dal 1 maggio 2015

Guida al 730 precompilato, come funziona il nuovo modello per la dichiarazione dei redditi precompilata dell’Agenzia delle entrate che dal 1° maggio 2015 sarà pronta per le modifiche da parte dei contribuenti, potendo inserire le detrazioni di cui si ha diritto.

Guida 730 precompilato come funziona

Dal 15 aprile è disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate, in una sezione apposita, il portale dedicato al mod 730 precompilato.

A riceverlo on line sono 20 milioni di italiani che hanno presentato il modello 730/2014 (ed eventualmente anche i quadri RM, RT e RW) o il modello Unico PF/Unico mini/2014, pur avendo i requisiti per presentare il modello 730 e hanno ricevuto dal sostituto d’imposta la Certificazione Unica 2015 (che da quest’anno ha sostituito il Cud) per i redditi di lavoro dipendente e assimilati e/o per i redditi di pensione percepiti nell’anno 2014, e tale Certificazione Unica è stata trasmessa, nei termini, all’Agenzia delle Entrate.

 730 precompilato come funziona: Pin Inps e Fisconline

In primo luogo per poter accedere al 730 precompilato on line occorre abilitarsi, dotandosi di PIN INPS o registrandosi a Fisconline. Il contribuente può registrarsi a Fisconline seguendo queste modalità:

  • online, seguendo la procedura ordinaria disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • telefonando al numero 848.800.444 da telefono fisso (tariffa urbana a tempo), oppure allo 06 96668907 da telefono cellulare (costo in base al piano tariffario applicato dal proprio gestore); in questo caso, è necessario digitare il tasto 2 del servizio automatico senza operatore;
  • in ufficio.

Il codice PIN dell’Inps invece si ottiene accedendo direttamente al sito dell’Istituto nazionale di previdenza sociale, ricordando che occorre per l’accesso al 730 precompilato, il PIN dispositivo e non quello ordinario.   APPROFONDISCI –Come scaricare il 730 precompilato con il PIN INPS o Fisconline  

730 precompilato come funziona: correzioni dal 1 maggio 2015

Una volta ottenute le credenziali, si può accedere al proprio 730 precompilato on line in cui le informazioni prese a riferimento per la predisposizione della dichiarazione dei redditi sono relative ai dati in possesso dell’Agenzia Entrate o comunque pervenute all’Anagrafe Tributaria dai soggetti obbligati alla loro comunicazione entro i termini previsti dalla norma.

Ora dal 1 maggio 2015 sarà possibile modificare o accettare il 730 precompilato on line, perciò occorre prestare massima attenzione per quanto riguarda le spese e i dati inseriti al fine di fruire delle detrazioni fiscali. Se il 730 risulta essere corretto e completo, a partire dal 1 maggio, il contribuente può accettarlo e poi inviarlo entro il 7 luglio 2015.

 730 precompilato: come funziona la correzione dei dati

Il 730 sarà considerato comunque “Accettato” e di conseguenza si usufruirà dei vantaggi previsti nel caso di accettazione senza modifica. Per completare la fase di accettazione ed invio, il contribuente deve procedere con i seguenti passi:

  1. Completare i dati per controllare la correttezza dei propri dati relativi alla residenza, indicare i dati relativi al sostituto d’imposta che si occuperà di rimborsare o pagare quanto dovuto (o l’assenza di un sostituto), scegliere eventuali rateizzazioni o compensazioni, ecc.;
  2. Scelte 8, 5, e 2 per mille per indicare a chi destinare l’8, il 5 e il 2 per mille;
  3. Stampa e invia per visualizzare e stampare la dichiarazione come ultimo controllo prima dell’invio;
  4. Dichiarazione inviata per verificare il risultato dell’invio della propria dichiarazione.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: