Governo Draghi senza ministro dello Sport, che fine faranno i nuovi Bonus?

Attualmente la delega allo sport è nelle mani del Presidente Draghi. Non essendovi più un Ministro che sieda in Consiglio dei Ministri, toccherà a lui decidere sul futuro dei ristori.

di , pubblicato il
Attualmente la delega allo sport è nelle mani del Presidente Draghi. Non essendovi più un Ministro che sieda in Consiglio dei Ministri, toccherà a lui decidere sul futuro dei ristori.

L’ex ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spatafora, attraverso un recente post sulla propria pagina facebook ha voluto fornire alcuni chiarimenti in merito ai ritardi nell’erogazione dei bonus covid a favore dei lavoratori dello sport. In Particolare, con questo Post, l’ex Ministro ha voluto dare risposte alle tante domande a lui giunte dai diretti interessati.

Spatafora si è soffermato su 2 principali questioni:

  1. Perché nel nuovo governo non c’è più un Ministero (e quindi un ministro) dello sport?
  2. Quando saranno erogati i nuovi bonus covid?

Nessun Ministro dello Sport

Che fine ha fatto il Ministero dello Sport? A quanto pare, se lo sono chiesti in molti. La risposta di Spatafora è stata secca: “Non esiste più”.

Evidentemente, con questa nuova maggioranza, si è ritenuto di non confermare l’esistenza di un Ministero dello sport. Ora la delega è nelle mani del Presidente Draghi che, nei prossimi giorni, può decidere di affidarla ad un Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio o tenerla per sé.

Bonus Covid per i lavoratori dello sport

Per quanto riguarda i nuovi bonus per i lavoratori dello sport, ovviamente, dovrà occuparsene il nuovo delegato.

Deve essere chiaro a tutti, Conclude l’ex Ministro, “nulla sarà più come prima sia perché bisogna ancora capire quale sia la politica di aiuti del nuovo Governo sia perché, non essendovi più un Ministro che sieda in Consiglio dei Ministri, bisognerà lottare dall’esterno”.

Articoli correlati

Argomenti: ,