Governo Draghi: progressività, no condoni e nuove tasse

Molti sono i temi legati ad importanti riforme, a cominciare da quella fiscale.

di , pubblicato il
riforma-fiscale-nuovo-governo

Il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, conferma il suo appoggio al nascente Governo Draghi e alle politiche fiscali che stanno emergendo dai più recenti colloqui.

“Siamo molto soddisfatti, spiega Zingaretti con un recente post sulla propria pagina facebook, dei contenuti e delle linee guida sulle quali il professor Draghi sta lavorando e che ci ha illustrato. Abbiamo apprezzato l’approccio culturale e strategico, la visione chiara è garanzia di serietà, forza e autorevolezza della sfida governativa del presidente incaricato”.

Governo draghi e politica fiscale

Molti sono i temi legati ad importanti riforme, a cominciare da quella fiscale sulla base di pilastri indicati con grande chiarezza:

  • la progressività;
  • il rifiuto di introdurre nuove tasse;
  • il rifiuto della cultura dei condoni.

Pilastri, spiega il segretrio del PD, pienamente condivisi e vicini allo stesso partito.

Fondamentali anche altri punti, come il tema del lavoro inteso come lavoro da creare attraverso investimenti e attraverso l’impegno sul Recovery da attuare nel più breve tempo possibile e, insieme, l’idea del lavoro come attenzione alla vita delle persone rispetto al rischio concreto che possano rimanere sole. Importante l’impegno sulle imprese sulle quali investire per rifondare il nostro sistema produttivo. Poi, i giovani come grande risorsa per il futuro e l’attenzione verso le donne, particolarmente colpite da questa crisi.

Articoli correlati

Argomenti: ,