Genitori anziani disabili: a chi spetta secondo la legge accudirli?

Secondo la legge chi deve prendersi cura dei genitori anziani e non autosuffcienti?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Secondo la legge chi deve prendersi cura dei genitori anziani e non autosuffcienti?

Buonasera,

Avrei bisogno di alcuni chiarimenti.
Io sono la seconda di due figlie e sono malata di depressione attacchi di panico e autolesionismo ormai da un po di tempo e per queste patologie mi sto curando. Da circa 2 anni i miei genitori si sono ammalati, mamma demenza senile è ormai è completamente disabile e mio padre da un anno circa ha alzhaimer e parkinson  quindi può immaginare, abbiamo messo una badante fissa che però ha 2 giorni liberi a settimana più un mese di ferie!  Io e mia sorella l’abbiamo sempre sostituita ma io con molte difficoltà per i medicinali che nn mi rendono a volte molto lucida e ora nn ho più la forza fisica per accudirli fisicamente non ho la forza per cambiare il pannolone o alzarli da letto!  Mia sorella non vuole sentire ragioni e mi ha chiesto di pagare una donna che mi sostituisca ma io sono disoccupata e separata e vivo con l’ assegno di disoccupazione!

Cosa posso fare?  Mi dia un consiglio.

 

Quando i genitori diventano anziani e non sono più in grado di provvedere a se stessi la loro assistenza morale e materiale non è solo un dovere morale da parte dei figli ma anche un dovere giuridico.

Non esiste una norma specifica che imponga ai figli assistenza morale e materiale nei confronti di genitori anziani ma la legge prevede una serie di situazioni alle quali si può fare riferimento.

Se il figlio convive con i genitori è tenuto a contribuire al mantenimento della famiglia in relazione al proprio reddito ma ci sono doveri anche nei confronti dei figli non più conviventi.

Molto spesso, infatti, i soggetti anziani sono malati e non più in grado di provvedere al proprio sostentamento e questo implica un intervento da parte dei figli. Il dovere dei figli è quello di concorrere ai bisogni dei genitori non in parti uguali ma ciascuno in proporzione alle proprie condizioni economiche.

Per chi non ha mezzi economici può adempiere al proprio obbligo con modalità alternative ospitando il genitore in casa o prestando le cure necessarie in casa dei genitori. E’ bene sapere, però che in mancanza di accordo tra i figli la decisione viene presa dal giudice che stabilirà la ripartizione degli obblighi in base alle condizioni economiche e di salute dei figli, potendo decidere anche che a prendersi cura dei genitori debba essere anche uno solo dei figli.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Diritto di famiglia, Curiosità

I commenti sono chiusi.