Fotovoltaico: comunicazione dogane scade il 31 marzo 2012

Gli adempimenti da compiere per mettersi in regola

di Roberto Franchini, pubblicato il
Gli adempimenti da compiere per mettersi in regola

Entro il prossimo 31 marzo 2012 devono essere presentate all’Amministrazione, esclusivamente in forma telematica, per il tramite del Servizio Telematico dell’Agenzia delle Dogane, previo rilascio dell’autorizzazione alla trasmissione telematica e alla firma digitale, le dichiarazioni annuali di consumo di energia elettrica da parte dei produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili (pannelli fotovoltaici, impianti eolici ecc). 

Il termine di invio della comunicazione all’Agenzia delle Dogane è stabilito inderogabilmente al 31 marzo di ogni anno con riferimento ai consumi dell’anno precedente.

L’invio della dichiarazione in esame avviene attraverso il Servizio Telematico Doganale – EDI e per usufruire di tale servizio è necessario inviare preventivamente un’istanza elettronica di adesione attraverso il sito web dell’Agenzia delle Dogane per poi recarsi presso un ufficio doganale e ritirare l’abilitazione.

Una volta in possesso delle password di accesso, l’utente dovrà predisporre il file telematico secondo uno standard previsto dall’Agenzia, firmarlo elettronicamente ed inviarlo.

La gestione dell’adempimento in commento risulta essere complesso date le tipologie di informazioni che l’Agenzia delle Dogane richiede nella comunicazione; si ritiene, quindi, opportuno che il contribuente contatti per tempo l’Agenzia delle Dogane competente, nonché un tecnico, ad esempio ingegnere o geometra, al fine di poter ottemperare all’adempimento nei termini di legge.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi, Aziende e Società