Fondo Imprese in difficoltà Invitalia riapre con i finanziamenti agevolati, ecco come

Il Fondo Imprese in difficoltà Invitalia riapre con i finanziamenti agevolati. Ecco come in accordo con quanto reso noto dal MiSE, il Ministero dello Sviluppo Economico. Ecco tutto quello che c'è da da sapere.

di , pubblicato il
Fondo Imprese in difficoltà Invitalia riapre con i finanziamenti agevolati, ecco come

Il Fondo Imprese in difficoltà Invitalia riapre. Con la concessione di finanziamenti agevolati. Ecco come. In accordo con quanto è stato reso noto dal MiSE. Ovverosia, dal Ministero dello Sviluppo Economico. La riapertura dei termini, per la presentazione delle domande, è fissata in data 13 dicembre del 2021.

E ci sarà poi tempo, per le imprese in temporanea difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19, fino al 29 aprile del 2022. In particolare, il Fondo Imprese in difficoltà Invitalia poggia, per la concessione di finanziamenti agevolati, su una dotazione finanziaria complessiva che è pari a ben 400 milioni di euro.

Il Fondo Imprese in difficoltà gestito da Invitalia riapre. Con i finanziamenti agevolati. Ecco come

Nel dettaglio, il Fondo Imprese in difficoltà Invitalia riapre con i finanziamenti agevolati. Grazie alla pubblicazione di un nuovo decreto ministeriale. Con la possibilità, tra l’altro, della presentazione delle domande pure da parte delle imprese che si trovano in amministrazione straordinaria.

Nel complesso, infatti, il Fondo Imprese in difficoltà mira a sostenere il rilancio. E la continuità dell’attività delle imprese. Che operano su tutto il territorio nazionale. Al fine di superare a livello economico e finanziario, come sopra accennato, le difficoltà temporanee. Generate dalla pandemia di Covid-19.

Chi è come può accedere ai finanziamenti agevolati Invitalia

Il Fondo Imprese in difficoltà gestito da Invitalia è in ogni caso destinato non a tutte le imprese. Ma solo a quelle che rispettano determinati requisiti. Ovverosia, almeno 250 dipendenti. Oppure un fatturato sopra la soglia dei 50 milioni di euro. Oppure ancora, anche come requisito alternativo, un bilancio superiore ai 43 milioni di euro.

I finanziamenti agevolati concessi potranno essere rimborsati con un piano di ammortamento a 5 anni. Ed in ogni caso la loro erogazione è condizionata.

Precisamente, subordinata non solo alla presentazione di un piano industriale. Che sia finalizzato alla continuità produttiva. Ma anche alla salvaguardia dei posti di lavoro. La domanda per il Fondo Imprese in difficoltà si presenta a Invitalia. Che è l’agenzia governativa. Nonché il soggetto che gestisce i fondi stanziati. Invitalia è infatti l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Argomenti: , ,